Approvato il baratto amministrativo, a Mottola sconti sulle tasse per chi cura i parchi

Attualità
visibility818 - martedì 17 novembre 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Una coppia di volontari
Una coppia di volontari ©

Uno sconto sulle tasse di nove euro l'ora per chi cura i parchi e fa del volontariato.

È il rimborso che i cittadini di Mottola otterranno con la nuova forma di baratto amministrativo sostenuta dal Comune di Mottola, approvata dall'ultimo consiglio comunale di venerdì 13 novembre.

L'assessore alle Attività Produttive Francesco Agrusti ha tracciato un primo bilancio di quello che in futuro può diventare un nuovo modello di cittadinanza attiva, ispirandosi all'ultimo comma dell'articolo 118 della nostra Costituzione.

Tuttavia, per vedere all'opera i primi cittadini con vanga e badile bisognerà attendere il 2021, quando, nei limiti degli stanziamenti di bilancio, ognuno avrà finalmente la possibilità di prestare la propria opera di manutenzione del verde in cambio di una riduzione sui tributi locali, basata sulle ore di lavoro prestate.

Agrusti ha spiegato che la proposta di baratto è riservata a cittadini che abbiano una posizione tributaria che determini un debito presunto da 90 a 450 euro e che non abbiano debiti insoluti di natura tributaria verso il Comune di Mottola.

«Inoltre - commenta ancora Agrusti -, le opere oggetto di baratto devono riguardare attività che integrino, e in nessun modo sostituiscano, servizi gestiti dall'amministrazione».

Il progetto potrà essere messo in pratica attraverso vari passaggi, tra i quali la pubblicazione di un bando, l'analisi delle proposte e infine la formazione di una graduatoria.

In fase operativa, invece, ogni cittadino sarà affiancato da un dipendente comunale, sarà regolarmente assicurato e dotato di dispositivi di protezione individuale e di attrezzature.

Andrea Carbotti