È castellanetano il nuovo presidente dei pensionati "Cia Due Mari Taranto-Brindisi"

Cia
visibility1213 - mercoledì 16 ottobre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Al centro, con il simpatico cappello, il neo eletto Michele D'Ambrosio
Al centro, con il simpatico cappello, il neo eletto Michele D'Ambrosio ©

L'assemblea riunita nei locali dell'hotel Villa Giusy a Castellaneta Marina, ha eletto all'unanimità Michele D'Ambrosio presidente dei pensionati Cia Area Due Mari Taranto-Brindisi.

L’associazione nazionale pensionati dell’Area Taranto-Brindisi ha così rinnovato il suo direttivo, e lo ha fatto alla presenza del presidente regionale ANP CIA Puglia Franco Tinelli, del direttore Inac Puglia Girolamo Ceci, del presidente CIA Due Mari Pietro De Padova e del vicepresidente CIA Puglia Giannicola D’Amico.

Michele D'Ambrosio, che sarà affiancato da Dino Petruzzi, eletto vicepresidente, durante il suo discorso ha passato in rassegna tutte le iniziative realizzate finora a beneficio degli iscritti, a partire dalle convenzioni sottoscritte con farmacie, supermercati ed esercizi pubblici, per venire incontro alle esigenze degli anziani.

Ha poi circoscritto le battaglie in favore dei pensionati: "Siamo impegnati da sempre in una forte azione su tutto il territorio a sostegno degli anziani che rappresentano una componente fondamentale nella famiglia e sono un pilastro fondamentale. Il loro contributo, in tante famiglie, è indispensabile oggi per crescere i nipoti e sono spesso loro ad aiutare i figli anche dal punto di vista economico. Sono una preziosa risorsa e una ricchezza, per l'appunto, come rimarcato dalle parole di Papa Francesco. Sono costretti a lavorare ben oltre l'età pensionabile. L'innalzamento delle pensioni minime non è soltanto una scelta di buonsenso nella direzione di un adeguamento al costo reale della vita, ma anche un investimento per incentivare il ricambio generazionale".

Al centro del congresso, inevitabilmente, anche i temi dell'assistenza e dei servizi sociosanitari, ancora deficitari. Dall'assemblea di Castellaneta Marina è stata lanciata la proposta del taxi sociale anche nelle aree rurali per rispondere alle esigenze di mobilità delle fasce più deboli. "Gli anziani continuano ad essere penalizzati nell'accesso ai servizi - aggiunge il presidente regionale ANP CIA Puglia Franco Tinelli - Le pensioni da fame sono un sopruso inaccettabile in una società civile. Al Governo chiediamo un deciso cambio di rotta, una sterzata che ristabilisca i principi di equità e giustizia".