Infrastrutture turistiche, pioggia di euro dalla Regione: godono Massafra e Castellaneta

Cronaca
visibility2571 - giovedì 25 febbraio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Giovanni Gugliotti (sindaco di Castellaneta) e Fabrizio Quarto (sindaco di Massafra)
Giovanni Gugliotti (sindaco di Castellaneta) e Fabrizio Quarto (sindaco di Massafra) ©

Figurano anche Massafra e Castellaneta tra i 49 comuni pugliesi che potranno vedere finanziati interventi per le attività di promozione e di infrastrutturazione turistica grazie ai 55 milioni di euro approvati questo pomeriggio dalla Giunta Emiliano.

In arrivo, quindi, contributi agli investimenti per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria, di miglioramento tecnico-funzionale e di qualificazione delle infrastrutture turistiche urbane, immediatamente cantierabili.

Previste tre categorie di intervento: Massafra, che ottiene un finanziamento di circa 660mila euro, figura nella categoria B (riqualificazione waterfront, riqualificazione nuclei antichi e borghi, nonché aree circostanti e di accesso agli attrattori turistici, finalizzata alla valorizzazione e tutela di viali e piazze, valorizzazione beni demaniali pubblici) mentre Castellaneta, che si aggiudica un finanziamento di 1 milione e 400mila euro, figura nella categoria C (potenziamento infrastrutture rete viaria di accesso alle località turistiche e di altre infrastrutture a servizio delle strutture turistico-ricettive, strade di accesso al mare dotate di aree di parcheggio e attrezzate a verde).

I 55 milioni di euro approvati sono il frutto di una variazione di bilancio concertata tra l’assessore regionale alla Cultura e Turismo, Massimo Bray ed il vicepresidente e assessore al Bilancio e alla Programmazione Unitaria Raffaele Piemontese.

Grazie a questa operazione, si è verificato un corposo e robusto scorrimento delle graduatorie approvate nei mesi scorsi per concedere, ad altri 49 comuni concorrenti (tra cui, come detto, Massafra e Castellaneta) contributi agli investimenti per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria, di miglioramento tecnico-funzionale e di qualificazione delle infrastrutture turistiche urbane, immediatamente cantierabili.