Contagi in crescita a Palagianello, "Zona Rossa" in alcune aree del paese

Cronaca
visibility7235 - venerdì 05 marzo 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Maria Rosaria Borracci sindaco di Palagianello
Maria Rosaria Borracci sindaco di Palagianello © ViviWebTv

Chiusura anticipata alle 19 degli esercizi commerciali (farmacie e parafarmacie escluse); chiusura totale (una sorta di zona rossa) di piazze, pista ciclopedonale, parco naturale attrezzato, mercato settimanale e cimitero (in questo ultimo caso solo nei giorni di sabato e domenica) dal 6 al 18 marzo 2021. Il tutto, contenuto in un'ordinanza (la n.9 del 5 marzo 2021) firmata stamattina dal sindaco Maria Rosaria Borracci.

Importanti provvedimenti, quindi, resi necessari a causa della pericolosa crescita del numero di cittadini palagianellesi risultati positivi al Covid: in pochi giorni, infatti, Palagianello è passata da 37 a 63 positività, con alte percentuali di contagio tra giovani e giovanissimi.

“Abbiamo tenuto botta finché abbiamo potuto – il commento del sindaco di Palagianello Maria Rosaria Borracci -. Con i nuovi dati pervenuti dall’ufficio di Prevenzione della Asl di Taranto, purtroppo ora non siamo più in condizioni di farlo. Come primo cittadino avevo il dovere di intervenire e l’ho fatto con coscienza e senso di responsabilità certa della comprensione di tutti i palagianellesi.

Inoltre, ho predisposto lavoro straordinario per gli agenti di Polizia Locale che, appurate eventuali infrazioni, eleveranno sanzioni amministrative.

Infine, ho riunito il C.O.C., al quale stamane hanno preso parte il comandante della stazione Carabinieri di Palagianello, il presidente del Nucleo 25 di Protezione Civile Palagianello-Palagiano, il comandante della Polizia Locale, l'assessore comunale Vincenzo Difonzo ed il vicesindaco Adelaide Galante”.

In sintesi, quindi, gli esercizi commerciali chiuderanno alle 19 e non potranno riaprire prima delle 6 del mattino. Dopo le 19 sarà consentita solo la consegna a domicilio. Bar e tabacchi, invece, chiuderanno alle 18 con divieto di consumo di alimenti e bevande nei pressi delle attività commerciali. Chi non rispetterà l'ordinanza rischia una sansione che va dalle 400 alle 1000 euro.