Tessitura di Mottola, Pasqua davanti ai cancelli chiusi

Cronaca
visibility1326 - domenica 04 aprile 2021
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Gli auguri di questa mattina
Gli auguri di questa mattina ©

Occorre mantenere alta la guardia su una vertenza che travalica i confini di categoria. Così gli operai hanno festeggiato la Pasqua davanti ai cancelli chiusi dell'azienda.

Auguri davvero insoliti per i circa 120 dipendenti della Tessitura di Mottola Srl, riuniti questa mattina davanti all'ingresso della fabbrica. Il rischio, infatti, è che cali l'attenzione su un argomento che riguarda tutta la cittadinanza.

Per questo, tra una fetta di colomba e un bicchiere, i rappresentanti sindacali hanno fatto il punto sullo stato della vertenza per non spegnere i riflettori sul caso.

«Crediamo che per i lavoratori e le loro famiglie questa scelta non sia giusta - ha sottolineato Giordano Fumarola, segretario provinciale della Filctem Cgil di Taranto -. Perciò chiediamo che l'azienda ci ripensi».

Tavoli tecnici, commissioni regionali. Il lavoro svolto finora è stato ottimo ma non basta: «Puntiamo al ministero dello Sviluppo Economico - ha aggiunto Fumarola -, perchè solo lì possiamo creare condizioni utili a risolvere le criticità».

Impianti spenti e mascherine sui volti sono le istantanee di una giornata difficile, come l'ha definita il sindaco Giampiero Barulli, accanto ai lavoratori assieme a diversi consiglieri comunali di opposizione e maggioranza.

«Mai perdere la fiducia - l'augurio del sindaco -. Possiamo farlo solo restando uniti. Questa Pasqua serve proprio a lanciarci questo messaggio: nonostante le sofferenze e i problemi, dobbiamo lottare e credere nella possibilità di un riscatto».