"Truffa del caro nipote": malviventi a segno a Castellaneta

Cronaca
visibility6663 - giovedì 15 luglio 2021
di Dario Benedetto
Più informazioni su
Truffa ai danni degli anziani
Truffa ai danni degli anziani © Web

«Tuo nipote è nei guai e ha immediatamente bisogno dei tuoi soldi».

Torna di strettissima attualità, purtroppo anche in provincia di Taranto, la famosa "Truffa del caro nipote", l'azione disonesta sostanzialmente basata sulla vulnerabilità e sulla buona fede degli anziani.

L'ultimo episodio in ordine di tempo è accaduto a Castellaneta nella giornata di martedì: un'anziana signora ha ricevuto una telefonata sul suo numero fisso e dall'altro capo del telefono c'era uno sconosciuto molto persuasivo: «Tuo nipote (un ragazzo sulla trentina ndr) si è cacciato nei guai ed ha bisogno di 3.500 euro. Tra poco verrà una persona a ritirarli e ti lascerà un pacco».

La signora, un'arzilla novantenne, ha provato a prendere tempo e a telefonare ai propri cari. I malviventi però, non le hanno dato tregua chiamando all'impazzata al fine di occupare tutte le sue linee telefoniche (sia il numero fisso, sia l'utenza mobile che poco prima erano riusciti a farsi riferire). Così la signora ha ceduto, consegnando sull'uscio della propria abitazione tutto ciò che aveva in casa: circa 2.500 euro in busta chiusa, in cambio di un pacco contenente una confezione di zucchero.

Un colpo messo a segno in pieno giorno, quindi, che oltre al danno economico ha purtroppo lasciato non pochi strascichi dal punto di vista psicologico: «Data l'età - ha riferito il nipote della vittima - mia nonna da due giorni sta molto male. Abbiamo subito sporto denuncia ai carabinieri ma per dovere civico volevamo mettere al corrente anche tutta la popolazione. Siamo certi che le stesse persone, in questi giorni, abbiano messo a segno colpi analoghi ai danni di altri anziani; non dobbiamo mai abbassare la guardia e vigilare sempre sui nostri cari anziani».