Rapine nei negozi di Taranto: nei guai due giovanissimi

Cronaca
visibility1174 - mercoledì 17 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Carabinieri
Carabinieri ©

I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Taranto, a seguito di serrate indagini intraprese al fine identificare gli autori delle rapine a mano armata commesse in rapida successione, la sera del 15 giugno, ai danni di due attività commerciali di Taranto hanno tratto in arresto un 21enne del posto con precedenti di polizia, e denunciato a piede libero un minorenne, quest’ultimo, a titolo di concorso con il maggiorenne nella prima delle due rapine.

Gli atti criminosi furono messi a segno nel bar “Kaos” in via Di Palma e nelnegozio di abbigliamento denominato “Lina” in via Basta: nel primo caso, un soggetto a viso scoperto, unitamente a un complice, si era fatto consegnare dal titolare circa 300 euro; nel secondo, eseguito con le medesime modalità, era stata asportata una somma di circa 50 euro.

Le immediate indagini, declinatesi nell’attenta visione dei filmati di numerosi sistemi di videosorveglianza della zona, nonché nell’acquisizione delle testimonianze di avventori ed esercenti, hanno consentito agli inquirenti di restringere la cerchia dei sospettati.

Le accurate perquisizioni domiciliari hanno permesso poi di rinvenire nelle abitazioni dei due giovani gli indumenti utilizzati durante la commissione dei reati nonché parte della refurtiva, che è stata restituita ai titolari delle attività colpite. Condotti in caserma, per una più compiuta identificazione, i due soggetti hanno ammesso le proprie responsabilità avvalorando le ipotesi investigative degli operanti. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Taranto.