La Regione Puglia consegna le mascherine all'Ente Bilaterale Agricolo Faila Ebat​

Cronaca
visibility33 - sabato 12 settembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
La consegna
La consegna ©

Consegnati all’Ente Bilaterale Agricolo Faila Ebat presente a Taranto da parte della Regione Puglia. i dispositivi di protezione individuali (mascherine) per i lavoratori agricoli a seguito di protocollo d’intesa sottoscritto in Prefettura nei mesi scorsi.

I dispositivi sono stati consegnati oltre all’Ente Bilaterale Faila Ebat, anche alle sei organizzazioni che costituisco lo stesso ente: CIA, Coldiretti, Confagricoltura e i sindacati dei lavoratori agricoli FlaiCgil, FaiCisl e UilaUil.

I dispositivi saranno consegnati ai lavoratori e alla aziende agricole per garantire la protezione dei dipendenti durante il trasporto e il lavoro nei campi e nei magazzini laddove non è possibile mantenere il distanziamento sociale.

«Il risultato - spiegano i responsabili dell'Ente Bilaterale Agricolo Faila Ebat - ottenuto fa parte di un lavoro di squadra fra i vari soggetti in campo realizzato nei mesi scorsi in diversi incontri in videoconferenza con i quali è stata definita l’assegnazione delle risorse fino a 7.800 euro ad azienda agricola, per il trasporto in sicurezza dei lavoratori agricoli e la consegna dei dispositivi di protezione da parte della Regione Puglia tramite l’Ente Bilaterale Agricolo Faila Ebat».

Il Presidente dell’Ente Bilaterale Vito Rubino ha voluto ringraziare, per il risultato ottenuto, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Prefetto di Taranto S.E. Martino Demetrio, il Presidente della Task Force regionale Leo Caroli e il suo staff, il direttore della Protezione Civile della Regione Puglia Mario Lerario e il referente provinciale della Protezione Civile di Taranto Giorgio Simeone con il suo staff.

Un impegno costante e continuo sul territorio da parte dell’Ente Bilaterale Faila Ebat che continua ad erogare risorse alle imprese e ai lavoratori agricoli con i vari bandi: integrazione indennità malattia/infortunio, genitorialità, visite mediche lavoratori e borse di studio.