Massafra piange il pastore evangelico Francesco Rotelli

Cronaca
visibility4860 - sabato 28 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Francesco Rotelli
Francesco Rotelli ©

Nella giornata di ieri ha lasciato la vita terrena il pastore della Chiesa Evangelica "Parola di vita" di Massafra Francesco Rotelli.

Poco fa nel cimitero di Massafra, durante il rito di sepoltura, don Michele Quaranta ha portato il saluto del vescovo della Chiesa Cattolica di Castellaneta, monsignor Claudio Maniago: il messaggio è stato un gesto di sincera fraternità ecumenica far due Chiese Cristiane che fondano in Cristo la fede comune.

A monsignor Maniago, che aveva incontrato il pastore Rotelli appena un mese fa, è piaciuto sottolineare l’impegno che egli stesso ha profuso per il dialogo ecumenico, per il quale ha sempre manifestato atteggiamenti di significativa apertura.

Il vescovo ha aggiunto di aver avuto, sin dal suo arrivo in diocesi, l’opportunità di conoscerlo e di vivere con lui alcuni appuntamenti pastorali, specie durante la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, durante la quale ha apprezzato la solidità della sua fede e l’entusiasmo nella predicazione.

Citando un passo del Vangelo di Giovanni “Io sono la resurrezione e la vita; chi crede in me anche se muore vivrà”. il vescovo Maniago ha concluso in questo modo: “Assicuro la mia preghiera per la famiglia del Pastore Rotelli e per i membri della comunità, perché possiate vivere nella luce della Pasqua questo momento di prova”.

Su Facebook, inoltre, il nipote Cristian ha salutato Rotelli con un post toccante: "Se n’è andato mio nonno, il mio pastore. Un padre spirituale, un servo di Dio. Una persona semplice, umile, forte che ha speso la sua vita al servizio di Dio, della sua chiesa e di ogni persona che aveva bisogno. Ci ha lasciato un’eredità eterna. Continueremo a servire Dio, continueremo a credere che Dio è il Dio dei miracoli e che in ogni circostanza Dio è il sovrano. Se n’è andato, è difficile metabolizzare, grande è il dolore in noi, ma lui ha finito la sua corsa. Sono grato a Dio per la mia famiglia, grato a Dio per la vita esemplare di mio nonno. Se n’è andato un servo di Dio, un servo che ha servito tutti. Lo amerò per sempre."