Omicidio Rotondo, arresti e nuovi sviluppi

Cronaca
visibility13414 - giovedì 17 dicembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Il materiale sequestrato
Il materiale sequestrato ©

Si è chiuso il cerchio attorno all'omicidio di Graziano Rotondo, il 39enne di Palagianello ucciso ieri sera con alcuni colpi di pistola alla testa, dopo essere stato ferito con un coltello e un martello.

Il personale della Squadra mobile ha dato esecuzione a un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dal pubblico ministero Marzia Castiglia con l'accusa di omicidio volontario nei confronti di due persone.

Sono finiti nei guai: Vincenzo Balzo, 40 anni, che si ritiene essere un personaggio di primo piano della criminalità tarantina, e suo cognato Carmelo Nigro di 32 anni.

Raggiunto dai poliziotti, quest'ultimo presentava delle lesioni alla testa per le quali ha fornito giustificazioni mendaci: le ferite, infatti, sarebbero riconducibili a una colluttazione con la vittima.

I due sono stati anche arrestati in flagranza di reato per la detenzione illegale di 7 pistole, munizionamento e sostanze stupefacenti.

Nello scantinato, infatti, gli agenti hanno rinvenuto, occultati all'interno di alcune casseforti ricavate nella roccia, 2 panetti da 500 grammi di eroina e 300 grammi di cocaina suddivisi in dosi, oltre a sette pistole semiautomatiche.

A quanto si apprende, c'era sangue dappertutto in casa dei fermati, che vivono entrambi nello stabile in cui è avvenuto il delitto: l'appartamento di Balzo, tanto per far un esempio, è sopra al seminterrato in cui è stato trovato il cadavere (clicca qui per rileggere la notizia).

Le indagini proseguono per fare piena luce sul delitto e accertare l'eventuale coinvolgimento di altre persone: tuttavia, gli investigatori credono a un tentativo di furto finito male, dunque continueranno a scavare nel mondo della droga.

Prima di essere aggredito, Rotondo era riuscito a chiamare al telefono suo fratello, chiedendo aiuto. Ma quando vigili del fuoco e polizia sono giunti sul posto, in seguito alla segnalazione, l'uomo era già morto.