Beccati dalle foto-trappole: dura la vita per gli "sporcaccioni" di Palagianello

Cronaca
visibility2118 - sabato 19 dicembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
-
- ©

Sporcaccioni beccati con le mani... nella spazzatura! Palagianello non scherza e per tutelare al massimo le bellezze del proprio territorio, nelle scorse settimane ha vissuto una vera e propria fase clou per “incastrare” tutti gli sporcaccioni.

Lo ha reso noto l’assessorato alle Politiche Ambientali tramite Francesco Rosario Petrera che, di concerto con gli uomini della Polizia Locale si è reso protagonista di un’azione coordinata volta a dar seguito a tutte le segnalazioni di abbandono di rifiuti sul territorio.

Così, sono state piazzate telecamere nascoste in punti strategici, nel centro abitato e nelle zone periferiche: registrazioni che hanno permesso di proseguire la fase di monitoraggio ed allo stesso tempo di beccare alcuni, fortunatamente pochi, incivili.

A questi ultimi, protagonisti di un videoclip riassuntivo (visibile sulla pagina Facebook Comune di Palagianello) realizzato con la collaborazione con la Polizia Locale, sono state elevate specifiche sanzioni.

«Una volta conclusa la fase di sensibilizzazione e quella di promozione – il commento dell’assessore Petrera – ci siamo concentrati su quella successiva di controllo a campione delle utenze (domestiche e non) e poi ancora sulla repressione dei fenomeni legati all’abbandono incontrollato di rifiuti.

È nostro dovere tutelare il territorio, per questo non abbiamo ignorato le tante segnalazioni pervenute e con l’installazione di un particolare sistema di fototrappole siamo riusciti a stanare alcuni sporcaccioni.

Siamo orgogliosi del risultato raggiunto – ha concluso l’assessore - che premia gli sforzi di questa amministrazione, sempre attenta agli aspetti ambientali: continuerà ad essere nostro dovere pertanto premiare i cittadini meritevoli e penalizzare tutti coloro che continuano ad inquinare il nostro territorio».

«Grazie all’ausilio delle fototrappole – ha fatto sapere il comandante della Polizia Locale Mirko Tagliente – abbiamo individuato 21 soggetti a cui sono stati contestati altrettanti verbali per abbandono di rifiuti.

Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti ma ci preme assicurare la collettività che l’attività di contrasto agli sporcaccioni proseguirà ininterrottamente».

«Con il nostro territorio non si scherza – ha concluso il sindaco Maria Rosaria Borracci -: continuiamo a goderci i pregevoli risultati in termini di percentuali di raccolta differenziata (circa il 70% nonostante il periodo delicato legato all’emergenza Covid) ma restiamo concentrati sul nostro lavoro per il bene dei cittadini.

Per questo, abbiamo deciso che la tassa sui rifiuti (Tari) non aumenterà, che le utenze non domestiche (quelle maggiormente colpite dalla pandemia) godranno di uno sconto sull’ultima rata e che proseguiranno i controlli serrati di contrasto al fenomeno di abbandono dei rifiuti».