Querela Gugliotti-De Bellis, vicenda chiusa definitivamente: il fatto non sussiste

Politica
visibility1562 - lunedì 11 ottobre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Agostino De Bellis del Movimento 5 Stelle
Agostino De Bellis del Movimento 5 Stelle © Vincenzo Barberio

Aveva criticato le procedure di alcune gare di appalto per lavori pubblici del Comune di Castellaneta e per questo era stato querelato per diffamazioni ai danni del sindaco Giovanni Gugliotti e del dirigente comunale Pantaleo De Finis.

Lieto fine per il consigliere comunale Agostino De Bellis che, con una nota stampa, rende nota la conclusione della sua "sofferta vicenda giudiziaria": «Il fatto non sussiste - ha dichiarato - e sia Gugliotti che De finis hanno pagato le spese legali a cui sono stati condannati in via definitiva con sentenza dal Tribunale di Taranto.

Entrambi - ha ricordato De Bellis - avevano proposto querela nei miei confronti in quanto colpevole, secondo loro, di averli diffamati».

De Bellis, che ha parlato di una bella vittoria non solo personale ma di tutta Castellaneta, ha ringraziato il suo difensore (l'avvocato Francesco Garzone), puntualizzando di esser stato costretto ad anni di processo per aver fatto il suo dovere di consigliere comunale e rivelando che questa vicenda non ha mancato di turbare la sua serenità.

«I querelanti-condannati non mi hanno ancora chiesto scusa - ha aggiunto -.  Fino a quando non si farà tesoro di quest’esperienza per una serena ed obiettiva autocritica, la vigilanza sul sistema degli appalti pubblici deve rimanere altissima.

Il prossimo 7 dicembre - ha concluso De Bellis - sarà il sindaco e presidente Gugliotti a rispondere sul banco degli imputati per avermi diffamato pubblicamente nel corso dell’ultima campagna elettorale, mistificando ed offendendo la mia pluridecennale attività professionale dedicata all’insegnamento scolastico, sportivo e del fair play. Ogni nodo, è proprio il caso di dire,  viene al pettine».