Si riunisce il consiglio comunale di Massafra: in discussione importanti argomenti

Politica
visibility915 - sabato 11 maggio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Palazzo di città
Palazzo di città © Luigi Serio

Mercoledì 15 maggio dalle 15, la sala consiliare di palazzo di Città ospiterà il secondo consiglio comunale del 2019, con un ordine del giorno particolarmente corposo dopo il rinvio del precedente, indetto per il 19 aprile scorso.

Il presidente Maurizio Baccaro ha convocato sindaco, giunta e consiglieri per trattare soprattutto di bilancio, edilizia, patrimonio, commercio.

Questi i punti in discussione:

  • Interpellanze a firma del Consigliere Ida Cardillo;
  • Approvazione Rendiconto della Gestione 2018;
  • Riconoscimento debiti fuori bilancio derivanti da: regolarizzazione contabile; sentenze esecutive emesse dal Giudice di Pace; sentenza Tribunale di Taranto;
  • Approvazione Regolamento Edilizio;
  • Approvazione nuovo Regolamento Comunale per la “Manomissione del Suolo Pubblico”;
  • Approvazione Nuovo Regolamento per il Servizio di Economato;
  • Approvazione Regolamento per l’installazione e la disciplina d’uso dei chioschi sul suolo pubblico;
  • Sdemanializzazione e successiva alienazione: tratto di Strada Comunale “Giulieno”; area comunale; area comunale con annesso vano tecnico; area comunale con annessa porzione di vano ipogeo;
  • Abrogazione Statuto Comunale del 31.5.2001 n. 212 e approvazione nuovo Statuto Comune di Massafra;
  • Partecipazione asta giudiziaria per acquisizione area prospiciente convento di S. Agostino – provvedimenti;
  • Bilancio di previsione 2019/2021. Applicazione dell’avanzo di amministrazione accertato sulla base del Rendiconto dell’Esercizio 2018;
  • Atto di indirizzo per l’affidamento in concessione a privati del Centro Sportivo Comunale ubicato in Via Trento;
  • Atto di indirizzo per l’affidamento in concessione a privati della gestione del Campo “B” dello Stadio Comunale;
  • Approvazione Documento Strategico del Commercio;
  • Sostituzione componenti nelle Commissioni Consiliari Permanenti.