Le Regionali incombono: a Mottola slitta il Consiglio monotematico sull'ex ospedale

Politica
visibility869 - martedì 23 giugno 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
La sede dell'hospice di Mottola
La sede dell'hospice di Mottola ©

Il consiglio monotematico sull'ex ospedale di Mottola sarà posticipato a una data successiva alle elezioni regionali, per evitare che l'iniziativa, seria e delicata, finisca nel calderone elettorale.

Lo hanno deciso di comune accordo i sette capigruppo consiliari, riuniti in municipio alle 16:30 di martedì 23 giugno, dal presidente del consiglio comunale Francesco Tartarelli, che ha chiesto ai colleghi di rinviare la seduta dopo le consultazioni di settembre.

La convocazione di un consiglio comunale monotematico rappresenta l'ultima fase del dialogo sulle sorti dell'ex ospedale, dove sta per essere attivato l'hospice, in grado di ospitare 20 pazienti in fase terminale.

Proprio questa mattina alle 9:30, 26 tra medici, infermieri e operatori socio sanitari hanno partecipato al seminario "Il giardino della vita", organizzato dalla Asl di Taranto all'auditorium del padiglione Vinci, e destinato alla formazione di quanti lavoreranno all'hospice di Mottola, la cui inaugurazione ufficiale è prevista a breve.

Dunque, è sfumato l'obiettivo di attivare un centro oncologico nella struttura, anche a seguito del ritorno dei reparti al Moscati, dopo un breve periodo in due cliniche private di Taranto.

Il consiglio, per il quale bisognerà aspettare quasi tre mesi, punterà ad avere maggiori certezze sull'hospice e l'Rsa R1, entrambi da verificare nella qualità dei servizi e nei livelli di assistenza.

In quella occasione, l'assise mottolese farà il punto sull'ospedale con i nuovi rappresentanti politici regionali, tra cui il prossimo governatore, che saranno invitati a partecipare.

Tuttavia, fino alla convocazione del consiglio monotematico, come ha assicurato il presidente Tartarelli, il Comune osserverà gli sviluppi della questione.

Andrea Carbotti