Italia Viva chiede più bus per Chiatona e Verdemare

Politica
visibility397 - venerdì 26 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Trasporto pubblico
Trasporto pubblico ©

«Più bus per collegare Massafra con Chiatona e Verdemare, noi di Italia Viva chiediamo di arricchire l'offerta di trasporto pubblico per il litorale massafrese».

Esordisce così, in una nota, il referente di Italia Viva Massafra Angelo Notaristefano dopo la riattivazione della linea estiva del trasporto pubblico locale (clicca qui per rileggere la notizia).

«La tratta gestita dalla Miccolis che congiunge Massafra con il mare - scrive il renziano Notaristefano - è da sempre gettonatissima e sovraffollata soprattutto dai giovanissimi. L'amministrazione ha confermato l'offerta tipica di 9 corse giornaliere. Ma non ha tenuto conto che in base alle nuove disposizioni previste dal Dpcm 11 giugno, in particolare all'allegato 15, la capienza dei bus è solo del 60%.

L'epidemia non solo ha cambiato le abitudini degli italiani, ma si avvia a modificare profondamente l'uso e l'accesso ai mezzi pubblici. La capienza dei bus per il mare offerta è ridotta rispetto alla consuetudine del passato, mentre la domanda è in crescita. Immaginiamo che ci saranno forti disagi e in molti non saliranno sul bus oppure verrà violata la capienza massima. L’affollamento delle linee mette a rischio sia gli autisti sia i passeggeri. Questo genere di problematiche sono state già riscontrate a Bari e Trani. Per questo chiediamo di ripensare il servizio con più mezzi altrimenti ci saranno problemi.

Abbiamo una domanda forte di mobilità, data dai ragazzi, dagli anziani e dalle famiglie dirette verso Chiatona e/o Verdemare, infatti tutti i sondaggi in questo periodo ci raccontano di come in molti l'estate sceglieranno di farla senza spostarsi dalla propria città. Parliamo di un utenza che utilizza quasi esclusivamente il mezzo pubblico per poter andare verso le località balneari cittadine. A Massafra la gente che non può spostarsi in macchina chiedeva il servizio di TPL già da fine maggio. A questi cittadini bisogna rispondere con un'offerta adeguata. Per questo bisogna fornire e migliorare un servizio essenziale di trasporto pubblico. Bisogna intervenire subito.

Più bus per collegare Massafra con Chiatona e Verdemare, significa decongestionare Massafra, significa valorizzare il litorale, ma soprattutto è un modo per fare una vera politica volta alla vera mobilità sostenibile».