Post Regionali: Perrini a Massafra per l'analisi del voto

Politica
visibility467 - martedì 03 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Renato Perrini
Renato Perrini ©

All'indomani dell'ufficializzazione degli eletti in Regione, il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Renato Perrini, riconfermato con 10.185 voti, ha incontrato a Massafra il locale gruppo dirigente alla presenza del dirigente nazionale Giandomenico Pilolli, dei coordinatori cittadini Salvatore Ricci e Domenico Miccolis.

Durante l'incontro è stata fatta un’attenta analisi del voto che ha visto Fratelli d’Italia divenire il primo partito del centro destra sia in Provincia di Taranto che in Puglia registrando un’ottimo risultato anche nella città di Massafra.

«Durante l'incontro Perrini - spiegano i coordinatori cittadini - ha ringraziato per il lavoro svolto in questi anni e subito dopo si è soffermato sugli scenari politici programmatici che interesseranno la cittadina ionica nelle prossime amministrative di primavera oltre che sulle problematiche del territorio a cui darà seguito nella sua azione politica nella massima assise regionale. Dopo un importante discussione si è registrata la disponibilità di diversi professionisti, commercianti, artigiani, pubblici dipendenti e cittadini che hanno manifestato la volontà di entrare a far parte attivamente alla vita del partito. Si sta pertanto procedendo ad un’organizzazione dipartimentale per competenza ed il tutto verrà presentato nei prossimi giorni.

Sarà questa l’impostazione programmatica che Fratelli d’Italia attiverà in tutti i comuni ed in particolare in quelli che andranno al voto. Siamo certi di poter contribuire, con serietà e concretezza, ad un efficace azione di concertazione in un momento in cui il centro destra deve indicare linee guida chiare e dettagliate per permettere una ripresa delle nostre città lasciate allo sbando di scelte scellerate. Ovviamente resta un’ampia apertura a collaborare con il civismo e con tutti coloro che vogliono agire nell’esclusivo interesse del nostro territorio».