Calcio, il Palagiano affonda la Civitas Conversano tra le mura amiche

Sport
visibility157 - martedì 05 ottobre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Palagiano-Conversano
Palagiano-Conversano ©

Sul nuovo manto erboso del "Marco Stea", atteso, voluto e desiderato per tanto tempo, la Gioventù Palagiano si sbarazza del Civitas Conversano per tre reti ad una.

Partita che verte sin dalle prime battute a favore del Palagiano, che al 9' del primo tempo passa in vantaggio con la rete di Maggi, sugli sviluppi di un corner. Il Conversano tenta subito di reagire e, dopo 6 minuti dal gol subìto, trova la rete del pareggio con il capitano Galizia A., il quale sfrutta una piccola incomprensione difensiva e capitalizza la prima occasione del match. 

Al 25' momento clou della partita: Manfredi stende Trawally al limite dell'area di rigore, cartellino rosso per l'estremo difensore del Conversano, che costringe così la sua squadra a giocare in inferiorità numerica per più di un'ora. 

Il Palagiano però non sfrutta subito la superiorità numerica e dunque si va negli spogliatoi sul punteggio parziale di 1-1.

Il secondo tempo parte con la fame della Gioventù Palagiano di vincere il match e le occasioni decisive arrivano nella seconda metà di questa frazione di gara. Al 71' Sani Mahaman viene atterrato in area di rigore, penalty per il Palagiano che ha così un'enorme chance di portarsi in vantaggio. Calia si presenta sul dischetto, ma Di Palma neutralizza lo scavetto tentato dal nostro numero 10. Palagiano che dunque fallisce l'occasione per portarsi in vantaggio.

Al 75' Calia si riscatta, e su un’invenzione di Carbone di battere la punizione rapidamente ,con una bordata in area di rigore trafigge la porta avversaria; Palagiano che si porta meritatamente in vantaggio in una partita che ad un certo punto sembrava essere stregata per la compagine gialloblù. 

Emozioni al cardiopalma nei minuti di recupero, con il Conversano che colpisce una traversa clamorosa al 93' e per poco non sfiora il colpaccio, ma sulla ripartenza Cassandro si ritrova a tu per tu con il portiere e chiude il match. 3-1 dunque per il Palagiano che ottiene una vittoria importantissima per la gioia di un’intera comunità e soprattutto dei presenti nel “ nuovo Marco Stea “.