Campionato nazionale CSEN: doppietta di ori la Dojo Kaiju di Massafra

Sport
visibility276 - martedì 23 novembre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
I premiati
I premiati ©

Importante risultato per il maestro Angelo Angiulli e per i suoi atleti dell'Asd Dojo Kaiju di Massafra al campionato nazionale CSEN di Karate 2021, che si è svolto a Riccione lo scorso 20 e 21 novembre.

Luigi Marzia ha trionfato nella categoria Kata Junior Cinture giallo/arancio, ottenendo punteggi più alti addirittura di tutti i contendenti della categoria di grado superiore alla sua, riconfermandosi campione nazionale dopo un anno di stop a causa della pandemia. Francesco Petruzzi, a soli dodici anni e alla sua prima esperienza agonista nazionale, è invece diventato campione nazionale nella categoria Kata Esordienti cinture giallo/arancio, ottenendo un distacco di punteggio notevole da ogni altro concorrente affrontato.

«I risultati parlano da sé - ha commentato il maestro Angiulli -, due atleti, due ori. Il merito è da attribuire ai ragazzi per la costanza, la perseveranza e l’impegno totalmente ripagato, e al Maestro Angiulli che, dal momento dell’apertura dell'Asd ancora giovanissima trovandosi nel mezzo del quarto anno sportivo) ha saputo regalare alla città di Massafra solo trionfi e risultati importanti, il ché dimostra che le arti marziali nel nostro territorio sono tutt’altro che secondarie, e che i fattori disciplina, educazione e rispetto che esse insegnano sono importanti sia nelle competizioni che nella vita in generale.

Con queste ultime medaglie, l’Asd Dojo Kaiju di Massafra può vantare ben 3 ori e 1 argento ai campionati nazionali con solo due partecipazioni su due.

Da oggi si ricomincia a lavorare senza esitazione in vista delle prossime competizioni agonistiche e pre-agonistiche, queste nostre conquiste sono il frutto di un gran lavoro da parte del sottoscritto e dei miei atleti che con impegno, serietà e dedizione rivolgono al karate l’attenzione che merita e lo rendono parte integrante della propria vita.

Un ringraziamento speciale va ai genitori dei ragazzi e ai compagni di Dojo che con tanto affetto e sportività sostengono i propri amici sempre e comunque in qualsiasi situazione per portare alto il nome della nostra società».