Volley, Castellaneta in B2? Missione quasi compiuta

Sport
visibility214 - martedì 14 maggio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
L'esultanza delle Pantere
L'esultanza delle Pantere ©

La Security Fire Castellaneta si aggiudica il primo round della serie Finale Play-Off per la Promozione in B2.

Priva di Simona Marasco, ferma ai box per infortunio, la squadra del coach Michele Ironico risolve la pratica gara 1 con un 3-1 (25-23, 27-25, 21-25, 25-20) dalle mille emozioni. Il successo odierno vale il trentesimo consecutivo stagionale, in un'annata incredibile vissuta costantemente da protagoniste nel campionato di serie C.

Appuntamento a domenica 19, al Tensostatico "Ferrante" di Trani, per gara 2. Fischio di inizio in programma alle 18:30.

La cronaca: dopo un inizio arrembante dell'Adriatica Volley Trani (5-10), la Security Fire si scuote e risponde prontamente, accorciando le distanze sull'11-13. La parità la firma Ragone (15-15), scatenata sia in pipe che da posto 4. Lo spettacolo sul rettangolo di gioco del PalaTifo continua: al nuovo mini break biancoazzurro (16-18) replica la premiata ditta Spada-Tralli (18-18, 21-19) che, subito dopo, lascia la scena a Ragone per il 23-19. Sul più bello, però, l'Adriatica torna a spingere forte al servizio e, grazie all'exploit di Leonetti, ristabilisce ancora la parità (23-23). Due errori consecutivi delle ospiti decidono il primo game (25-23), Castellaneta sblocca il computo set (1-0).

È grande battaglia anche alla ripresa delle ostilità (11-11). Dopo continui batti e ribatti, la Security Fire cambia marcia e, con lo sprint micidiale azionato da Ragone e Tralli, fissa il punteggio sul 20-17. Dall'altra parte della rete, Di Corato non getta la spugna e, coadiuvata da Leonetti, propizia un inatteso sorpasso (21-22). Le emozioni si susseguono a raffica, si va ai vantaggi (24-24). A risolvere la pratica ci pensano Ragone, un cecchino in pipe, e Rodriguez, in formato super da posto 2 (27-25).

Nel terzo atto del match, è subito assolo Security Fire (11-6, Spada a segno). A seguire, il servizio di Imperatore si rivela letale per la retroguardia biancoazzurra e così la fuga delle castellanetane si fa sempre più concreta (17-12, diagonale vincente di Rodriguez). Ma i colpi di scena non finiscono qui. Trascinate da capitan Milillo, le tranesi ribaltano tutto e piazzano un incredibile +3 (18-21). Capitan Pagliari e compagne accusano il colpo e si fanno sfuggire il set dalle mani sul definitivo 21-25.

L'equilibrio la fa da padrone anche nel quarto parziale (8-8, 13-13). Sul 18-18, Tralli sale in cattedra e confeziona un break micidiale di quattro punti (22-18). Esplode il Palatifo. L'armata biancorossa non si ferma più e sugella il successo in gara 1 sul 25-20 finale.