news ed eventi CIA

Atti persecutori a Laterza: nei guai un massafrese

Carabinieri Carabinieri

Ieri mattina a Laterza, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza di reato un 38enne di Massafra, presunto responsabile di atti persecutori nei confronti dell’ex compagna, residente nel comune laertino.

In particolare l’uomo, non avendo accettato la conclusione della relazione con la vittima, da alcuni mesi avrebbe posto in essere una serie di condotte moleste e vessatorie nei suoi confronti, culminate nella vicenda che si è consumata ieri mattina a casa della donna.

Il 38enne, in sintesi, con il pretesto di doverle consegnare un pacco spacciandosi per corriere “Amazon”, avrebbe cercato di farle aprire la porta di casa al fine di incontrarla.

Tuttavia la vittima, riconosciuta la voce, si sarebbe ben guardata dall’aprire la porta di casa all’ex compagno, scatenando nell’uomo una violenta reazione, tant’è che avrebbe continuato ininterrottamente a suonare il campanello ed a battere violentemente con i pugni sulla porta intimando alla donna di aprire. 

I carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto a seguito di richiesta telefonica della vittima, hanno sorpreso l’uomo ancora appostato in prossimità della porta di ingresso della suddetta abitazione, per cui, raccolti e valutati tutti gli elementi investigativi del caso, lo hanno arrestato per atti persecutori e su disposizione dell’autorità giudiziaria condotto agli arresti domiciliari a casa sua (a Massafra).

È importante sottolineare che l’eventuale responsabilità dell’indagato dovrà essere accertata con sentenza definitiva, valendo, fino ad allora, la sua presunzione di innocenza.

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

La Redazione - gio 25 gennaio

Lunedì 29 gennaio, alle 10:30, a Laterza si terrà l'inaugurazione ...

La Redazione - sab 27 gennaio

I carabinieri del NOR Aliquota Operativa della compagnia di Castellaneta, unitamente ...

La Redazione - mer 31 gennaio

«Il servizio di Neuropsichiatria infantile continuerà ...