news ed eventi CIA

Festa della Polizia: meritata promozione per un agente mottolese

Promozione per il mottolese Nicola Tagliente Promozione per il mottolese Nicola Tagliente

È stato promosso per merito straordinario al grado di sovrintendente della Polizia di Stato il mottolese Nicola Tagliente, agente di 45 anni in servizio al Commissariato Borgo di Taranto.

Chiaro esempio del dovere e del coraggio, ha ricevuto il premio in occasione delle celebrazioni per il 172º anniversario della fondazione della Polizia, che si è celebrato ieri nella sede della Camera di Commercio di Brindisi-Taranto.

I fatti oggetto del riconoscimento risalgono al 2019, quando Tagliente riuscì ad arrestare in flagranza di reato due giovani membri di un noto clan camorristico. Nella circostanza, il mottolese riuscì a disarmare uno di loro che era pronto a fare fuoco con un'arma illegalmente detenuta, carica e con il colpo in canna.

A quei tempi Tagliente era ancora in servizio alla Sezione antirapina della squadra mobile di Napoli, dove ha lavorato dal 2013 al 2022. Un periodo in cui il neo sovrintendente si è fatto conoscere e stimare da tanti colleghi e funzionari. Uno di essi, Vittorio Pisani, capo della mobile napoletana per 7 anni, è la stessa persona che, divenuto un anno fa Capo della Polizia, ha firmato lo scorso 27 gennaio la sua promozione per merito straordinario.

Tagliente non è nuovo a questo genere di interventi. Nel 2015 ricevette una prima promozione per merito straordinario per aver fermato due pregiudicati armati al termine di un rocambolesco inseguimento per le strade di Napoli.

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

La Redazione - gio 2 maggio

Barlumi di speranza per la strada statale 100: si è svolto oggi, ...

La Redazione - ven 3 maggio

Questa mattina, nell'aula magna della scuola media Alessandro Manzoni ...

La Redazione - lun 6 maggio

Tra Real Mottola e la vice capolista Putignano termina 1 a 1. Al Chiappara, davanti a una grande ...