news ed eventi CIA

Il consiglio comunale approva il Documento Unico di Programmazione

Il consiglio comunale Il consiglio comunale

Ieri pomeriggio si è riunito il consiglio comunale di Massafra.

In apertura di seduta il consigliere Miola, a nome del “Gruppo Santoro”, ha presentato una mozione avente ad oggetto “contrasto alla proliferazione della specie arborea Alianthus Altissima (ailanto)”, con la quale si è chiesto a sindaco e Giunta di mettere in atto tutte le azioni necessarie per contrastare la proliferazione dell’ailanto, nonché la rimozione/eradicazione delle piante che insistono sul nostro territorio al fine di favorire la crescita e lo sviluppo di specie arboree autoctone e tutelare la salute pubblica e delle infrastrutture compromesse. L’assessore all’Ecologia e Ambiente Antonio D’Errico è intervenuto illustrando le varie iniziative attuate dall’Amministrazione per “debellare” l’ailanto, soffermandosi, anche con l’ausilio di relazioni, sugli interventi già effettuati e sui risultati ottenuti. Al termine del dibattito la mozione è stata respinta con 13 voti contrari, 7 favorevoli e 3 astenuti.

Il consigliere Francesca Laghezza ha comunicato al Consiglio l’avvenuta espulsione dal “Gruppo Indipendenti” del consigliere Marzia a causa di una sua mancanza di scelte e di posizioni condivise. Marzia ha replicato confermando il suo posto in maggioranza e tra le fila del gruppo di elezione.

Il sindaco Fabrizio Quarto ha relazionato sul Documento Unico di Programmazione (DUP) per il periodo 2024-2026, evidenziando che il manifesto programmatico accompagnerà la città a costruire nuove opportunità, confermando gli elementi di continuità sia amministrativa sia politica. Il primo connotato del DUP, ha continuato il sindaco, è quello della concretezza e la programmazione non è vuota tecnocrazia, ma una pianificazione delle politiche per il territorio, per la promozione dello sviluppo economico e civile, con la centralità della persona in primo piano. Errico ha definito il DUP un “copia incolla” di quelli precedenti e un insieme di schemi poco dettagliati. Errico, tra l’altro, ha parlato di un importante aumento della TARI di circa il 9%. Silvestri, oltre ad affermare che il DUP dello scorso anno appare poco credibile, considerate le numerose variazioni di bilancio effettuate, ha lamentato la quasi assenza, all’interno del Documento, del Terzo Settore e il coinvolgimento nella gestione dei Servizi Pubblici Sociali. Santoro ha riscontrato carenza di coinvolgimento e di partecipazione della Città nella “formazione” del DUP nel quale lo stesso consigliere non vede interventi per rendere Massafra più sicura e accogliente, né tantomeno soluzioni per una crescita futura. Baccaro si è soffermato sulla pianificazione della Città ed in particolare sui fondi ottenuti con il PNRR che hanno generato progetti per importanti opere pubbliche, elencandone quelle già in corso e gli obiettivi che si stanno raggiungendo. Ramunno ha sottolineato che gli interventi proposti rinvengono dalla cascata di fondi del PNRR che andavano solo intercettati. Albanese ha posto in evidenza che circa 12/13 punti hanno cifre senza destinazione e pertanto il voto favorevole sul DUP sarebbe solo sulla fiducia. Cacciapaglia, invece, ha parlato in modo approfondito dell’utilizzo dei finanziamenti dei fondi PNRR. Gentile, dichiarando il suo voto contrario, ha affermato che sono state scelte le priorità sbagliate e non sono state fornite risposte concrete ai bisogni del territorio. Inoltre Gentile si è soffermato sui cantieri aperti e sull’andamento dei lavori per alcune opere pubbliche. Il sindaco Quarto, nel replicare agli interventi, ha affermato che l’Amministrazione “realizza” e il DUP in argomento è il migliore possibile. Con 13 voti favorevoli e 10 contrari il DUP è stato approvato.

L’assessore all’Istruzione Maria Rosaria Guglielmi ha illustrato il Programma Comunale per il Diritto allo Studio Anno 2024. Dopo ampia discussione e approvazione di un emendamento proposto dal consigliere Errico, il punto è stato approvato con 16 voti favorevoli e 6 astenuti. Deliberate alcune correzioni applicative necessarie al Regolamento Usi Civici e l’aggiornamento al programma delle Opere Pubbliche (rifacimento palestra scolastica “A. Manzoni” e piazzale antistante lo Stadio Italia in via Magna Grecia).

Dopo la relazione dell’assessore alle Finanze Ida Cardillo sono state anche approvate le variazioni al bilancio iscritte all’ordine del giorno.

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

La Redazione - lun 26 febbraio

Ieri grande prova di forza e carattere dei ragazzi di mister Malacari che nella ventunesima giornata ...

La Redazione - mar 27 febbraio

Martedì 27 febbraio si decreterà il vincitore della settantunesima edizione ...

La Redazione - mar 27 febbraio

Nel weekend al Pala Florio di Bari si sono disputati i campionati interregionali ...