Madonna del Rosario: dalla confraternita alle origini della festa

La Confraternita del SS.Rosario La Confraternita del SS.Rosario © Antonio Moretti

Domenica 9 ottobre, dopo due anni di assenza, torna la processione in onore della Madonna del Rosario, appuntamento atteso non solo dai confratelli del Santissimo Rosario ma anche e soprattutto dai tanti fedeli e dalla parrocchia di San Domenico.

Un festa, quella della Madonna del Rosario, le cui origini risalgono alla metà del 1500 così come ci hanno raccontato i confratelli.

"Il 7 ottobre 1571, la flotta cristiana della Lega Santa sconfiggeva quella dell'Impero ottomano nella famosa battaglia di Lepanto. Il pontefice Pio V istituì la festa della Madonna della Vittoria, poi sostituita dal suo successore Papa Gregorio XIII in quella della Madonna del Rosario.

Questa festa, viene celebrata da sempre a Castellaneta nella parrocchia San Domenico, dove quasi certamente furono i frati domenicani ad innestarne il culto.

La loro presenza è attestata dal 1412 quando gli venne affidata proprio a Castellaneta una chiesa preesistente, posta fuori dalle mura cittadine. 

Di certo è da attribuire a loro anche la fondazione della confraternita del Santissimo Rosario la cui presenza è documentata sin dalla seconda metà del 1500, probabilmente la seconda confraternita più antica della nostra città fondata subito dopo la battaglia di Lepanto.

Qualche anno dopo la vittoria navale di Lepanto infatti, la confraternita fu la committente della grande pala d'altare che raffigura la Madonna del Rosario attribuita a Gianserio Strafella da Copertino (1520-1573), dove sono già raffigurati tra i vari personaggi ben 4 confratelli incappucciati. A seguito della soppressione degli ordini monastici da parte di Napoleone il nostro convento domenicano concluse definitivamente il suo operato nel 1809. 

Nonostante tutto la confraternita continuò a sopravvivere tenendo sempre viva la fede e mantenendo attivo il culto verso la Madonna del Rosario fino ai giorni nostri".

Una nuova linfa ad una delle più antiche confraternite del paese giunge quest'anno con cinque novizi che saranno accolti all'interno del sodalizio. Un momento di particolare significato per tutta la confraternita con il padre spirituale don Giuseppe Ciaurro che invita tutta la cittadinanza ai seguenti appuntamenti.

Il 7 ottobre, durante la memoria liturgica della Madonna del Rosario, la confraternita accoglierà 5 novizi all'interno del sodalizio. L'8 ottobre, alle18:30 è prevista la recita del rosario animato dalla confraternita e canto delle litanie. Alle 19 avrà luogo la celebrazione eucaristica presieduta dal vicario generale monsignor Renzo Di Fonzo.

Domenica 9 ottobre, invece, si svolgerà la processione in onore della Madonna del Rosario con i seguenti appuntamenti: alle 8:30 celebrazione eucaristica; alle 9:30 celebrazione eucaristica; alle 10 la tradizionale processione per le vie della città secondo il consueto itinerario. Alle 18:30 la recita del rosario animato dalla confraternita e alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Sabino Iannuzzi.

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

Annabella Fuggiano - ven 2 dicembre

Un diario sentimentale, un filo rosso che unisce la politica, la scuola, la cronaca, lo ...

La Redazione - ven 2 dicembre

Dopo l’appuntamento di Acquaviva delle Fonti nei giorni ...

La Redazione - ven 2 dicembre

Venerdì 9 dicembre alle 18 nella parrocchia Cuore Immacolato di Maria di Castellaneta ...