Presentata la 69esima edizione del Carnevale di Massafra

I carristi della 69esima edizione del Carnevale di Massafra I carristi della 69esima edizione del Carnevale di MassafraViviWebTV

Dove eravamo rimasti? Questa la frase che riecheggiava ieri sera all’interno del teatro comunale Nicola Resta, in occasione dell’anteprima della 69esima edizione del Carnevale di Massafra.

A fare gli onori di casa il sindaco Fabrizio Quarto che ha aperto l’incontro rivolgendo un pensiero all’Ucraina, ricordando i preoccupanti momenti della pandemia che hanno stoppato bruscamente la festa carnascialesca e invitando tutti, specialmente i cartapestai, a liberare i coriandoli che scorrono nelle loro vene.

La serata, condotta ottimamente da Antonello Giasi, voce del Carnevale di Massafra, ha visto subito la presentazione del manifesto ufficiale di questa 69esima edizione realizzato dall’artista massafrese Pino Caputi che ha spiegato la caratteristica principale della sua opera: «E' un addio alle mascherine di protezione individuale e al distanziamento. Lo scenario è un inno alla gioia dopo mesi di buio e sofferenza».

La serata è stata occasione anche per fare il punto sullo stato dell’arte circa i prossimi capannoni (ubicati sulla Statale Appia) da destinare alla lavorazione della cartapesta (n.d.r. in comodato al Comune di Massafra da parte dell’ASI, dopo l’acquisto con fondi regionali). Ciò è stato fatto con estrema chiarezza dal dirigente tecnico dell’ASI, ingegnere Giacinto Angelastri, sottolineando come le strutture saranno luoghi per una attività più proficua per i cartapestai, un volano di sviluppo. «Infatti - ha continuato Angelastri - saranno 7 box con ingressi idonei al ricovero di strutture aventi dimensioni di 5 x 11 metri, oltre ad ampi spazi esterni. Il tutto nel rispetto delle regole».

Il sindaco Quarto, a proposito dei capannoni, ha affermato che questo è un progetto accolto dalla Regione come sviluppo della cartapesta. Il sindaco ha parlato di sfida, ovvero non solo carri allegorici, ma tanto altro ancora. Andare oltre e creare luoghi di lavoro che possano sì far decollare il Carnevale, ma creare una attività imprenditoriale.  

E’ intervenuto il consigliere regionale Michele Mazzarano che ha sottolineato come lo spostamento forzato della manifestazione carnascialesca in estate ha proiettato verso la strategia della destagionalizzazione. Mazzarano ha auspicato che l’artigianato della cartapesta diventi una caratteristica per Massafra. «La Regione - ha continuato il consigliere regionale - guarda a questa evoluzione stanziando un intervento economico in controtendenza, ovvero innalzando il contributo regionale da 50 a 100mila euro per il Carnevale di Massafra».

L’assessore alla Cultura-Turismo e Spettacolo Domenico Lasigna, nell’affermare che l’intento è quello di far vivere il Carnevale tutto l’anno, ha parlato delle varie iniziative messe in atto sin dal periodo natalizio per giungere a quelle di domenica 27 febbraio e martedi 1 marzo, con i carri in miniatura, le vetrine e i balconi addobbati a tema carnascialesco, l’animazione con lo “Sconcerto Bandistico”. Lasigna, sollecitato dal conduttore Giasi, ha comunicato le date delle sfilate dei corsi mascherati: 4 e 11 giugno (5 e 12 gli istituti scolastici).

L’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosaria Guglielmi ha ricordato l’importante ruolo svolto dalle scuole all’interno del Carnevale, patrimonio da trasmettere alle nuove generazioni, proprio attraverso un percorso scolastico. Guglielmi ha ringraziato i dirigenti e docenti (presenti il dirigente Scalera, il professor Nappa, le insegnanti Giannotta, Galatone e Crocitto, la prof.ssa Convertino e il professor Nasuto) per la grande collaborazione offerta anche nella iniziativa delle “vetrine in maschera”.

La serata è stata conclusa con la presentazione dei bozzetti e dei team delle grandi opere in cartapesta che sfileranno nel mese di giugno tutte legate dal tema “We Are in Puglia”: “Quo vado?...in Puglia” (Crazy events); “Il fascino senza Tempo” (Secondi a Nessuno – 3D Emotions lab); “Storia e Tradizioni… c’è da leccarsi i baffi!!!” (Assi di Coppe e Denari Revolution); “Verso il Soleee… della Puglia!” (Arte & Spettacolo); “Maghi e Masciari nella Terra delle Gravine” (Magic Club); “Orgoglio Pugliese” (Tekno Art); “Salite a bordo, vi mostriamo la terra più bella del mondo” (Pressis Charta).

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

La Redazione - oggi, dom 7 agosto

Venerdì 12 agosto, alle 17, si terrà l'iniziativa "Massafra, scrigno delle Chiese Rupestri". ...

La Redazione - oggi, dom 7 agosto

Agli europei di nuoto master ci sarà anche l'atleta massafrese Vincenzo Magazzile. ...

La Redazione - oggi, dom 7 agosto

Partenza emozionante per il "Vicinanze Festival 2022". ...

La Redazione - sab 6 agosto

Musica, discografia, show e spettacolo lunedì 8 agosto, alle 20:30, in piazza D'Armi nel castello medievale di Massafra ...

La Redazione - sab 6 agosto

A Massafra al via l’operazione "Zero Secco", che ha come obiettivo il controllo della raccolta “porta a porta” del rifiuto secco residuo. ...

La Redazione - mar 2 agosto

L’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Massafra Maria Rosaria Guglielmi e ...

La Redazione - mer 3 agosto

«Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Massafra  sarebbe ...

La Redazione - mer 3 agosto

Venerdì 5 agosto alle 20:30, nella piazza d’Armi del castello medievale di Massafra, ...