La Terra da raddrizzare: Tozzi e Baglioni con Roberto Ippolito a scuola a Castellaneta

Attualità
visibility3962 - domenica 14 febbraio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
L'evento
L'evento © .

È il momento di darsi una mossa: con questo spirito lunedì 15 febbraio alle 9.30 Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni, con la conduzione di Roberto Ippolito, presentano in diretta Facebook agli studenti di Castellaneta il loro libro “Un'ora e mezzo per salvare il mondo” pubblicato da Rai Libri. L’incontro online visibile a tutti è organizzato dall’istituto di istruzione superiore “Mauro Perrone” con il coordinamento della docente responsabile della biblioteca scolastica, Maria Teresa Stasolla, nell’ambito delle iniziative di “Pagine in cammino”, la decennale rassegna diretta da Ippolito a Castellaneta.

La conversazione dedicata al libro di Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni, che ha come sottotitolo “I veri motivi per cui dobbiamo tornare subito a occuparci del riscaldamento globale”, consente di affrontare nella scuola di cui è dirigente Vita Maria Surico una questione fondamentale e ineludibile di oggi. Dicono i due autori: “Abbiamo scritto questo libro perché non possiamo sopportare di vedere compromessi il nostro benessere, le nostre relazioni sociali e addirittura le nostre esistenze per l’egoismo, l’ignoranza e la malafede di una parte dei sapiens della Terra, sempre occupati nel trarre profitto anche dalla natura e distruggere la bellezza del mondo”.

Il dialogo insieme a Ippolito si svolge online nel rispetto delle regole per contrastare il coronavirus. Ma la stessa emergenza sanitaria è stata la molla per concepire il libro, come spiegano i due autori: “Abbiamo pensato di scriverlo proprio in questo momento così difficile, come quello di una pandemia che ha stravolto le nostre abitudini e convinzioni, e che, però, ha una radice ambientale molto più profonda di quello che appare. Non sia mai che, provati dal Sars-CoV-2, si perda di vista che il problema globale più pressante dell’umanità all’inizio del Terzo Millennio è proprio il cambiamento climatico”.

Insomma “è ora di darsi una mossa” per Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni “perché di tempo per l’azione non ne è rimasto tanto, a ben guardare”.

Mario Tozzi è geologo del Cnr, divulgatore scientifico, saggista, autore e conduttore televisivo. È membro del consiglio scientifico del Wwf ed è Cavaliere della Repubblica Italiana. Tra le ultime trasmissioni che ha condotto e conduce: “Fuori luogo” (Rai 1, 2014-2017), “Sapiens – Un solo pianeta” (Rai 3, 2019). Attualmente è anche conduttore di “Green Zone” su Radio 1. Tra le sue ultime pubblicazioni: “L’Italia intatta. Viaggio nei luoghi italiani non alterati dagli uomini e fermi nel tempo” (Mondadori, 2018), “Come è nata l’Italia. All’origine della grande bellezza” (Mondadori, 2019).

Lorenzo Baglioni, è cantautore e comico, dal 2014 si è fatto conoscere come Youtuber. Nel 2016 è entrato a far parte del cast di “Colorado”, mentre nel 2018 ha partecipato al Festival di Sanremo e ha pubblicato il suo primo album in studio, “Bella, Prof!”. Dal 2018, inoltre, è il conduttore di “Bella, Prof!” su Sky Uno, e del game show “L’isola degli eroi” su Boing. Nel settembre del 2019 ha condotto “Un palco per due” su Rai 2.

Roberto Ippolito è scrittore e giornalista. Autore di libri d’inchiesta best seller sulla legalità e sulla cultura. L’ultimo è “Delitto Neruda” (Chiarelettere) con le rivelazioni sulla morte del poeta. Fra i precedenti “Ignoranti” e “Abusivi” (Chiarelettere), “Evasori” e “Il Bel Paese maltrattato” (Bompiani). Conoscitore del mondo letterario, è organizzatore di eventi che portano la cultura fra la gente nei luoghi più vari: centri commerciali, mondiali di nuoto, navi, aeroporti, pullman, scuole, musei, siti Unesco. Ha curato a lungo l’economia per “La Stampa”, è stato direttore comunicazione Confindustria e relazioni Luiss di Roma dove ha insegnato alla Scuola superiore di giornalismo.