A Matera una mostra fotografica per promuovere le Città della "Terra delle Gravine"

Attualità
visibility212 - lunedì 10 giugno 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Gravina Madonna della Scala - Massafra
Gravina Madonna della Scala - Massafra © ViviWebTv

«Per valorizzarla in tutti i suoi aspetti e creare una forte attrattiva occorre mostrarla».

Così il sindaco Fabrizio Quarto riferendosi all'ultima iniziativa pensata e promossa per la "Terra delle Gravine" ed al suo "viverla fino in fondo".

Martedì 11 giugno, alle 9, a Matera, negli Ipogei di San Francesco, luogo suggestivo e affascinante, sarà inaugurata la mostra fotografica itinerante "Terra delle Gravine, vivila fino in fondo".

L’iniziativa è stata promossa dalla città di Massafra, in qualità di soggetto capofila, congiuntamente ad 11 comuni facenti parte della "Terra delle Gravine": Castellaneta, Crispiano, Ginosa, Grottaglie, Laterza, Montemesola, Mottola, Palagianello, Palagiano, San Marzano, Statte.

La mostra sarà ospitata all'interno della settimana dedicata alla sostenibilità "Materia Circolare", organizzata dalle aziende Irigom e Consea, vincitrici del bando Open Future, indetto da Confindustria e dalla Fondazione Matera 2019, nell'ambito delle iniziative dedicate alla "Capitale Europea della Cultura".

All'inaugurazione interverranno: Fabrizio Quarto, sindaco di Massafra, comune capofila del progetto "Terre delle Gravine, tra sharing economy e turismo esperienziale"; Pasquale Lorusso, Presidente di Confindustria Basilicata; Giuseppe Tragni, assessore alle Politiche per la sostenibilità del Comune di Matera; Giovanni Gugliotti, presidente della provincia di Taranto; Cosimo Borraccino, assessore allo sviluppo economico della regione Puglia; Stefano Montanaro, azienda Irigom; Pietro Vito Chirulli, gruppo Finsea.

Il sindaco Fabrizio Quarto evidenzia l’importanza del turismo come impresa culturale e come sia determinante creare un asse robusto tra aziende e territorio miscelandoli in una "sostenibilità eco-turistica esperienziale".

«Il valore della gravina, del nostro territorio - ha ribadito Quarto - deve essere "esportato" e solo facendo rete, stando insieme, si può creare una strategia di sviluppo culturale–turistico dell’intera area».

La mostra sarà aperta al pubblico da martedì 11 fino al 23 giugno dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20. A rappresentare le bellezze e le risorse del territorio ci saranno gli operatori dell’Infopoint dei 12 comuni, che si alterneranno nei giorni della esposizione. Successivamente, la mostra diventerà itinerante tra i 12 comuni della Terra delle Gravine.