Massafra attende il Palio della Mezzaluna

Attualità
visibility1220 - martedì 10 settembre 2019
di Luigi Serio
Più informazioni su
Staffetta per l’aggiudicazione del Palio - Foto di repertorio
Staffetta per l’aggiudicazione del Palio - Foto di repertorio © Luigi Serio

Entrano nel vivo gli appuntamenti celebrativi del Palio della Mezzaluna, manifestazione storico-rievocativa in costume della battaglia tra massafresi e turchi nei pressi delle sorgenti del fiume Tara, del 14 settembre 1594, ideata negli anni Cinquanta e riportata alla luce nel 2007 dall’associazione “MassafraNostra”.

La manifestazione, giunta alla dodicesima edizione, si celebrerà il 14 e 15 settembre a Massafra e vedrà protagonisti le nuove generazione verso le quali l’associazione ripone l’attenzione per coltivare la memoria, la storia, le tradizioni e il senso di appartenenza.

Nel dettaglio sabato 14 settembre, a partire dalle 17, in piazza Garibaldi si celebreranno le "Olimpiadi in Palio", i giochi a punti tra i bambini dei rioni di Massafra, un'occasione di socializzazione per i ragazzi grazie anche alla collaborazione dei parroci e delle comunità parrocchiali. Alle 20 l’associazione "MassafraNostra" propone anche quest’anno la corsa a staffetta dei piccoli atleti dei sei rioni che si contendono in un mini circuito tra piazza Garibaldi, via caduti di Nave Roma e Ponte Garibaldi, il “Paliotto”. Al termine delle Olimpiadi e del Paliotto sarà stilata una classifica finale che stabilirà l’ordine di sfilata dei rioni al corteo storico del 15 settembre. Il primo classificato sarà l’ultimo rione a sfilare, ossia al posto d’onore accanto al Carroccio. La serata si concluderà con la festa propiziatoria, un salto indietro nel passato.

Alle 21, nell'area di interesse tra piazza Garibaldi, via caduti di Nave Roma, Ponte Garibaldi e corso Italia, si terrà la "Festa Propiziatoria" dove artisti di strada, sbandieratori, musici, spettacoli ludici, tornei di spada, incantatori di serpenti, danza aerea unitamente ad una ricca mostra mercato dell’artigianato garantiranno al pubblico un salto indietro nel passato.

In attesa del giorno clou del Palio di domenica 15 settembre, a partire dalle 19:30, si terrà il corteo storico e, a seguire, l’attesa corsa a staffetta per l’aggiudicazione del Palio 2019 tra gli atleti dei sei rioni della città (Gesù Bambino, Imperiali, Pappacoda, Santa Caterina, San Marco, Santi Medici). Vi prenderanno anche parte gli sbandieratori del rione San Basilio di Oria ed in coda, donna Isabella Monsorio, signora di Massafra, Jacopo Micheli, vescovo di Mottola, al tempo della battaglia contro i turchi del 1594, ed il Palio del Comune.

L'edizione 2017 ha visto la vittoria del rione Santi Medici, con gli atleti Monica Lovelli, Claudio Ladiana, Nicola Gentile e Roberto Notarstefan. L’albo d’oro della manifestazione vede in testa con 9 vittorie il rione Pappacoda, seguito da Imperiali con 5 successi e da Gesù Bambino, San Marco e Santi Medici con una vittoria a testa.

Quest’anno il drappo del Palio 2019 sarà realizzato dall’artista massafrese Lucia Digiorgio.

La manifestazione è organizzata, con il patrocinio della Regione Puglia, presidenza della giunta regionale, del comune di Massafra e della "Consulta delle Associazioni", dall'associazione culturale "MassafraNostra" che sta lavorando alacremente per riportare in auge, dopo un anno di pausa, l'antica tradizione massafrese del Palio.