"Di corsa" verso nuovi traguardi: è castellanetano il vicepresidente di "AviSport Legnano"

Attualità
visibility774 - sabato 30 novembre 2019
di Dario Benedetto
Più informazioni su
A sinistra il castellanetano Cristian Sorino
A sinistra il castellanetano Cristian Sorino ©

Di giorno arresta malviventi e contrasta la criminalità di Milano. Di sera, dismessa la divisa e salutati i colleghi del commissariato "Città Studi", torna a casa, si mette in tuta e corre a più non posso per le strade di Legnano.

E' la vita quotidiana del castellanetano Cristian Sorino, poliziotto fuori-sede attivissimo nel sociale tanto da ricoprire il ruolo di vicepresidente della "AviSport Legnano", associazione sportiva dilettantistica, nata e collegata ad Avis Legnano (volontari italiani del sangue) dal progetto "Stili di Vita Sani".

Una nomina, ricevuta nell'aprile del 2018, alla quale Cristian, runner donatore, ha attribuito sempre valore inestimabile: Bollate, Romentino, Gorlonga, Barebbio, Milano, Gorla Maggiore, Rho e Veniano sono infatti solo alcune tappe podistiche alle quali ha preso parte, in condizioni atmosferiche proibitive, con lo scopo di dare l'esempio e sensibilizzare alla donazione di sangue.

Una storia da raccontare, quindi, che vede protagonista un castellanetano. Un ragazzo partito forse troppo presto, ma che tra nebbia fitta e scorpacciate di polenta nel tempo ha saputo ritagliarsi il proprio spazio, senza mai rinunciare ai suoi hobby e all'amore verso il prossimo.

E se di giorno rincorre ladri e borseggiatori, di sera e nei weekend sono gli altri a doverlo tallonare prima del traguardo finale. Un traguardo da tagliare sempre, a differenza delle sue radici: quelle no, Cristian il castellanetano non le taglierà mai.