Istituto Surico di Castellaneta, ecco le "aule laboratorio"

Attualità
visibility1328 - lunedì 13 gennaio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
foto di gruppo
foto di gruppo ©

La scuola cambia e all'istituto comprensivo Surico di Castellaneta arrivano le “aule laboratorio”.

Gli insegnanti delle educazioni e di scienze avranno uno “spazio attrezzato” e gli studenti si sposteranno da uno all'altro. E’ quanto prevede una sperimentazione per il prossimo anno scolastico (2020/21) nelle classi di scuola secondaria di primo grado nell’istituto di Castellaneta.

Al suono di ogni campanella, non ci sarà nessun cambio di professore in classe ma saranno gli studenti a “migrare” in un diverso laboratorio attrezzato a seconda delle diverse discipline, dalle scienze alla musica.

La configurazione tradizionale delle aule, secondo la quale a ogni classe è attribuito uno spazio-aula in cui gli studenti vivono la maggior parte del tempo scuola mentre i docenti girano da una classe all’altra, viene scompaginata per lasciare il posto ad aule laboratorio disciplinari.

Ogni classe non avrà più un'aula propria, ma sarà il docente ad avere un proprio “spazio attrezzato”, costruito sulla base di precise esigenze di insegnamento. Le aule sono assegnate in funzione delle discipline che vi si insegneranno per cui possono essere riprogettate e allestite con attrezzature funzionali alle specificità della disciplina stessa. Il docente non ha più a disposizione un ambiente indifferenziato da condividere con i colleghi di altre materie, ma può adeguarlo ad una didattica attiva di tipo laboratoriale, predisponendo arredi, materiali, libri, strumentazioni, software, ecc.

Gli alunni potranno depositare i materiali didattici negli appositi contenitori a ogni cambio di lezione da seguire.

Il progetto sarà illustrato il dirigente dell’istituto, il professor Fabio Grimaldi, il 16 gennaio prossimo alle 17 nel plesso della Pascoli, in occasione dell’Open Day.