Carenza di personale al Comune di Mottola, la replica dell'assessore Agrusti

Attualità
visibility872 - mercoledì 22 gennaio 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
L'assessore al Personale Francesco Agrusti
L'assessore al Personale Francesco Agrusti ©

«È necessario ribadire un concetto fondamentale: la programmazione delle assunzioni è di esclusiva competenza della Giunta e non è materia di confronto con i sindacati», così l'assessore al Personale Francesco Agrusti ha risposto alle accuse dei rappresentanti sindacali al Comune di Mottola, che proprio ieri (clicca qui per leggere l'articolo) lamentavano una carenza cronica di personale, che "persiste e tenderà, col tempo, a peggiorare, anche in vista dei prossimi pensionamenti".

Secondo Agrusti, che ha affidato la sua replica ai social, se l'Amministrazione ha scelto di programmare nuove assunzioni in settori diversi da quelli in cui si sono verificati i pensionamenti, semplicemente ha voluto risorse più funzionali al raggiungimento degli obiettivi amministrativi, ampiamente illustrati dal "Piano del fabbisogno del personale", un documento di programmazione in materia di personale degli enti locali.

Dunque, l'insistenza di confrontarsi, a detta di Agrusti, risulterebbe inopportuna, "a meno che i firmatari del documento non intendano abdicare dal loro ruolo di rappresentanti sindacali e cominciare (continuare?) a fare politica".

Falsità su falsità che, per il racconto dell'assessore, si sommerebbero nella nota dei sindacati: «Si parla di carenza di personale presso il cimitero comunale - scrive Agrusti -, ma il numero di dipendenti che lì prestano servizio non è cambiato rispetto a quello che è stato negli ultimi 20 anni. In più, dall’anno scorso, gli stessi sono dotati di strumenti tecnologicamente all’avanguardia di supporto al loro lavoro.

Ma c'è molto di più. Innanzitutto rivendichiamo con orgoglio l’innovativo metodo di selezione di due agenti di Polizia locale, avviato con il Comune di Ginosa. Ma poi, possibile che i rappresentanti sindacali, che prestano ogni giorno servizio presso gli uffici, non siano a conoscenza che il Comune di Mottola ha anche bandito autonomamente un concorso per l’assunzione di un istruttore direttivo tecnico categoria D?»

Per ultimo, Agrusti fa riferimento al nuovo contratto e al rinvio delle progressioni orizzontali: «Attendiamo con ansia le risposte della Corte dei Conti. In particolare, siamo curiosi di sapere cosa ne pensa della comunicazione, protocollata lo scorso 21 dicembre, in cui l’ ”assessore competente” suggeriva quale potesse essere la strada da percorrere per attuare le progressioni orizzontali in funzione delle effettive disponibilità economiche; e cosa pensa del verbale della delegazione trattante del 27 dicembre scorso, in cui la RSU firmava l’accordo nel quale, tra le altre cose, si posticipava l’attuazione dell’istituto delle progressioni orizzontali al 2020 (e non a causa della mancanza di disponibilità economiche)».

Andrea Carbotti