Nella chiesa di San Michele a Castellaneta una mostra dedicata al beato Frassati

Attualità
visibility588 - giovedì 08 ottobre 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Il beato Pier Giorgio Frassati
Il beato Pier Giorgio Frassati ©

Pier Giorgio Frassati, il "lottatore paolino" morto a 24 anni per una poliomelite fulminante, contratta visitando i poveri nei vecchi palazzi del centro di Torino.

A lui è dedicata la mostra fotografica della parrocchia di San Michele Arcangelo a Castellaneta, che sarà inaugurata sabato 10 ottobre alle 20 dal professor Gianfranco De Carolis, grande esperto del beato Frassati.

Un beato che presto potrebbe diventare santo: la figura di Frassati, giovane di nobili origini che portava medicinali e viveri a chi era povero o costretto a casa, è molto amata anche da Papa Bergoglio, che lo ha indicato come modello di giovane, certamente un buon primo passo verso la sua canonizzazione.

Accanto alla mostra, altri eventi collaterali fino a domenica 18 ottobre, quando l'esposizione chiuderà i battenti. Ad esempio, giovedì 15 è in programma una messa presieduta da monsignor Maniago, vescovo della diocesi.

L'evento, organizzato dalla parrocchia, dall'azione cattolica e dalla locale società di San Vincenzo De Paoli, è dedicato in particolare ai giovani, dei quali Frassati, alpinista e beato piemontese, è tra i protettori.

Andrea Carbotti