A Palagianello nasce il primo laboratorio di ceramica

Attualità
visibility286 - sabato 19 dicembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Ceramica
Ceramica © Web

A Palagianello nasce il primo laboratorio di ceramica grazie al progetto Tekne’, scritto e vinto dall’associazione I Portulani nell’ambito del bando regionale "Luoghi Comuni": iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI finanziata con risorse del fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020 e del fondo nazionale Politiche Giovanili, che ha la sua sede nel I lotto della Casa della Salute.

Il laboratorio di ceramica, uno dei tanti previsti dal progetto, ha come fine quello di mettere a disposizione della comunità uno spazio dove poter imparare la lavorazione dell’argilla trasformandola, grazie alla creatività dell’artista, in un piccolo gioiello.

Un’arte, questa, che risale a circa 10.000 anni fa e che ha regalato al genere umano “grandi capolavori”. Si pensino, per tutti, ai vasi del periodo greco.

Il laboratorio di ceramica avrà una duplice funzione: quella didattico-formativa attraverso corsi per grandi e piccini, al momento sospesi fino a nuove disposizione governative, e quella produttiva dedita alla creazione di manufatti e piccoli gioielli.

Il laboratorio Lacre’, il nome scelto per questa nuova esperienza culturale e artigianale, vede la partecipazione del maestro ceramista palagianellese Emanuel Antonacci.

«E’ bello poter pensare - il commento dell'associazione Portulani - che in questo periodo difficile, caratterizzato purtroppo dal fermo delle attività culturali e artistiche, muova i primi passi proprio nella nostra realtà cittadina una nuova esperienza culturale, artistica e artigianale».