Rapina in concorso, un arresto a Castellaneta Marina

Cronaca
visibility4623 - martedì 09 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Il coltello rinvenuto
Il coltello rinvenuto © Ufficio stampa Carabinieri

I Carabinieri delle Stazioni di Marina di Ginosa e Castellaneta, nell’ambito di una rapida indagine e nel corso di un servizio di polizia giudiziaria, hanno sottoposto al fermo di indiziato di un 29enne nigeriano domiciliato in Castellaneta Marina.

Le indagini erano scattate dopo che un loro connazionale, un paio di giorni prima aveva presentato una denuncia contro un gruppo di tre/quattro persone che, dopo averlo malmenato, gli avevano sottratto un telefono cellulare e 40 euro in contanti.

La vittima aveva fatto ricorso alle cure del pronto soccorso dell’ospedale San Pio di Castellaneta che aveva emesso un referto per lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.

I militari, dal racconto della vittima e dalla descrizione fornita degli aggressori, sono riusciti ad identificare uno dei responsabili della rapina che è stato rintracciato in contrada Borgo Perrone di Castellaneta Marina. Sottoposto a perquisizione personale, è stato sorpreso in possesso di un grosso coltello, lungo con 35 centimetri di lama, che custodiva nello zainetto. L’arma è stata sequestrata, mentre il fermato è stato associato alla Casa Circondariale di Taranto come disposto dalla Autorità Giudiziaria.