Buoni spesa: Comune di Castellaneta e Caritas insieme per i cittadini in difficoltà

Cronaca
visibility1078 - giovedì 02 luglio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
I buoni spesa distribuiti dal comune
I buoni spesa distribuiti dal comune © .

Il Comune di Castellaneta ha attivato da giovedì 2 luglio il nuovo bando per l'erogazione di buoni spesa per il sostegno alimentare e mette in
campo una collaborazione con la Caritas diocesana, con l'obiettivo di operare in sinergia con la stessa per gli interventi a sostegno delle esigenze della popolazione in difficoltà in conseguenza dell’emergenza Covid-19.

L'avviso pubblico, redatto dall'area Servizi Sociali, su indirizzo della Giunta Comunale, è rivolto ai nuclei familiari che nel mese di maggio hanno registrato, a vario titolo, entrate inferiori a 600 euro e con una disponibilità finanziaria non superiore a 5mila euro se il nucleo è composto da una persona, 6mila euro se il nucleo è composto da due persone e così via sino a un massimo di 10mila euro per nuclei di sei o più persone. Confermato il valore dei buoni spesa: 120 euro per ogni componente del nucleo familiare, sino a un massimo di 600 euro.

La modalità di richiesta dei buoni è esclusivamente telematica, tramite apposito modulo di domanda digitale disponibile sul sito castellaneta.gov.it. C'è tempo sino alle ore 13 di venerdì 10 luglio per registrare le istanze.

La collaborazione con la Caritas ha consentito di attivare tre sportelli sociali per fornire supporto e informazioni agli interessati. Sono attivi dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:30 alle 12:30, presso il Comune di Castellaneta (locali ex banca Carime), presso il Centro di Ascolto Caritas (via Mazzini 21) e presso la Casa della Misericordia (via Taranto 350). Nei medesimi orari, è possibile chiedere informazioni anche telefonicamente, ai numeri 3295465372 - 0998491605 - 0998445448 - 0996615289. In alternativa, sono attive anche le caselle di posta
elettronica assistentesociale@castellaneta.gov.it - capoarea.sesta@castellaneta.gov.it.

Le risorse a disposizione per l'erogazione dei buoni spesa sono pari a circa 40mila euro e la concessione dei buoni spesa alimentare avverrà fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

In assenza dei requisiti richiesti dal bando, o in caso di esaurimento delle risorse, gli interessati potranno richiedere nel modulo di domanda
il sostegno alimentare della Caritas diocesana.

Le domande presentate, evase in rigoroso ordine cronologico di arrivo e registrazione al protocollo generale del Comune, in eccedenza alla
disponibilità di fondi in bilancio saranno inserite in separata graduatoria che potrà essere eventualmente soddisfatta solo qualora siano resi disponibili ulteriori risorse finanziarie.

In ogni caso, sarà assegnata una priorità ai nuclei familiari privi di qualunque forma di assistenza economica e di lavoratori autonomi privi di qualsiasi reddito.

«Dopo la fase della piena emergenza dello scorso aprile - commenta il Sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti - nella quale siamo riusciti
a essere vicini a circa 600 nuclei familiari con un impegno economico di oltre 165mila, oggi siamo pronti a gestire anche questa fase, con
nuove risorse a disposizione e una virtuosa collaborazione con la Caritas diocesana, in questa che sarà solo la prima, mi auguro, di una
serie di iniziative che ci vedrà operare insieme per sostenere i nostri concittadini che vivono momenti di difficoltà e che non possiamo lasciare soli».