Maltempo a Mottola, l'allarme dei genitori della Don Milani: «C'è acqua dappertutto»

Cronaca
visibility2087 - mercoledì 18 novembre 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
L'ingresso del plesso Don Milani
L'ingresso del plesso Don Milani ©

Acqua sui pavimenti e sulle pareti, aule che cadono a pezzi e termosifoni che funzionano a singhiozzo.

«Abbiamo acqua che spunta dappertutto», dice Luciano Amatulli, presidente del consiglio di istituto della San Giovanni Bosco di Mottola, in riferimento al plesso Don Milani di via Matteotti.

Le infiltrazioni di pioggia ci sono da tempo, ma negli ultimi mesi sarebbero peggiorate, soprattutto con la pioggia torrenziale di ieri, martedì 17 novembre.

Se non bastasse, i termosifoni sono ancora spenti, secondo Luciano Amatulli, che è anche un consigliere comunale, a causa dalla mancata programmazione degli interventi alle caldaie.

«C'è da sostituire un pezzo guasto - racconta -, forse i riscaldamenti non sono stati revisionati prima che iniziasse la scuola, a settembre».

I genitori sono arrabbiati, i figli demoralizzati, anche perchè stavolta il Covid non c'entra. Il presidente del consiglio di istituto, in carica da circa un decennio, afferma di aver "sollecitato personalmente l'amministrazione a trovare una soluzione, di aver presentato richieste di intervento, ma senza ricevere risposta".

Il Comune si sarebbe mosso solo questa mattina: intorno alle 11, infatti, è previsto un sopralluogo dell'ingegnere responsabile dell'ufficio tecnico. «Siamo informati - incalza Amatulli a nome di tutti i genitori - di alcuni lavori al tetto della scuola, evidentemente non andati a buon fine».

Restano alcune domande di Amatulli, che pungola il sindaco di Mottola: «Cosa ne sarà di questa scuola? Che fine hanno fatto i finanziamenti vinti? Non è una polemica, specie in un momento così delicato, ma è il caso che qualcuno si dia una mossa».

Andrea Carbotti