Raccolta di poesie d'amore di Cataldo Convertino

Cultura
visibility330 - martedì 25 giugno 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Cataldo Convertino
Cataldo Convertino © ViviWebTv

"Raccolta di poesie d'amore" di Cataldo Convertino è la selezione di liriche, pubblicata da Aletti Editore, che esaltano le emozioni dell'anima e del cuore.

Nato e cresciuto a Taranto, Convertino dopo gli studi classici e la laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Perugia, ha svolto la professione di medico in diverse città italiane. Da alcuni anni, con il ritorno a Taranto ed in particolare nella sua amata Castellaneta, la città di Rodolfo Valentino e luogo della memoria, delle estati da ragazzo trascorse dai nonni materni, ha trovato l'ispirazione per liberare ricordi e sensazioni che raccontano l'amore in tutte le sue forme.

A Castellaneta è dedicata una lirica - Terra mia - con i versi che dipingono con colori vivi i profili del territorio, come le "spighe mature giallo oro" e il "mare multicolore dall'alba al tramonto". Si percepiscono gli odori della campagna e i profumi dei vicoli con le case imbiancate di fresco, i sapori degli "alberi stracolmi di frutta matura e succosa" nella composizione, un ibrido tra prosa e poesia naturalistica.

Questo omaggio alla sua terra che, grazie alla disponibilità di Cataldo Convertino, pubblichiamo su viviwebtv.it. L'intera raccolta di poesie è invece disponibile nelle librerie ed anche in formato ebook negli store digitali.


Terra Mia

Armonia della natura,

barche ondeggianti su superfici increspate

e luccicanti raggi di sole.

Voli di gabbiani ad ali spiegate che

all'improvviso si tuffano dall'alto fra onde

spumeggianti.

Io volavo con loro spensierato con i neri

capelli scompigliati dal vento umido di scirocco.

Mare multicolore all'alba e al tramonto,

odore pungente che apre cuore e polmoni,

ogni giorno simile a te stesso, eppure così diverso.

Un amore viscerale, commovente ed appagato.

E la campagna con ulivi dai tronchi nodosi

attorcigliati,

spighe mature giallo oro con minuscole

macchie color vermiglio di rossi papaveri.

Alberi stracolmi di frutta matura e succosa che

si inchinano, ossequioso rispetto, alla magnificenza della natura.

Un silenzio antico interrotto da rondini

in canto di garrito.

Cicala nei campi assolati dalla calura friniscono

in lontananza case imbiancate di fresco e

rintocchi cadenzati di campane.

Notti serene illuminate da lucciole ad

Intermittenza come ‘tacite stelle cadute dal cielo.

Tutto mi emoziona, tutto è impresso a fuoco

vivo nel mio cuore e conservato con rispetto,

nelle profondità dell’anima mia.