Pd Ginosa: «No alle scorie radioattive»

Politica
visibility132 - giovedì 07 gennaio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Partito Democratico
Partito Democratico © immagine dal web

La sezione ginosina del Partito Democratico dice un fermo no all’inserimento dei comuni pugliesi (Laterza, Altamura e Gravina), ma anche delle aree limitrofe lucane, nell'elenco dei siti italiani “potenzialmente idonei” a ospitare un deposito di scorie nucleari.

«La pubblicazione della “Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee alla localizzazione del Parco Tecnologico” - hanno affermato i Dem - da un lato ci mette in allarme, dall’altro ci vede come presidio del territorio nella consultazione che con la pubblicazione di questa proposta ha inizio.

Il nostro è un territorio che soffre già per una importante questione sanitaria e ambientale ancora da risolvere, legata come è ai destini di Taranto e del suo rapporto con la grande industria. Non rassicurerebbe, inoltre, che i rifiuti in questione vengano etichettati come a “molto bassa o bassa attività”. Men che meno che il sito individuato tra i comuni in elenco possa avere anche natura di stoccaggio temporaneo, e quindi adatto a ricevere i rifiuti “di media e alta attività.

Il Partito Democratico ginosino - hanno concluso -, consapevole che con questa pubblicazione non si assume alcuna decisione, ribadisce che, in questo percorso che porterà alla scelta definitiva, adotterà e sosterrà tutte le iniziative finalizzate ad evidenziare la non adeguatezza del nostro territorio rispetto ad una tale scelta».