Massafra 2021, il "Movimento 5 Stelle" ci sarà!

Politica
visibility829 - giovedì 10 giugno 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Castello - Massafra
Castello - Massafra © ViviWebTv

Venerdì 11 giugno, alle 17:30, nel Palazzo della Cultura di Massafra, il "Movimento 5 Stelle" ufficializzerà la sua partecipazione alle elezioni amministrative 2021 che interesseranno, a cavallo tra settembre e ottobre, i cittadini della Tebaide d'Italia.

Interverranno il senatore Mario Turco, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del M5S, il deputato e facilitatore relazioni interne Puglia del M5S Leonardo Donno, la deputata e facilitatore relazioni interne Puglia Francesca Anna Ruggiero, il consigliere regionale del M5S Marco Galante e Gaia Silvestri che presenteranno ai cittadini e alle aggregazioni progressiste la lista e i temi programmatici del "Movimento 5 Stelle".

«Intendiamo condividere con i cittadini e con tutte le aggregazioni politiche in campo - spiega Gaia Silvestri - i temi cardine oggetto della nostra proposta elettorale: temi già sviluppati attraverso iniziative degli attivisti del territorio in linea e in coerenza con i principi portati avanti dai portavoce del "Movimento 5 Stelle" a tutti i livelli istituzionali, condividere il modo di intendere la politica territoriale, l’utilizzo delle risorse umane ed economiche, i punti di forza delle eccellenze del nostro territorio e piani per creare posti di lavoro.

Il tema della cultura e della sua trasformazione da un dato accademico ad un substrato produttivo. Il tema della meritocrazia attraverso la creazione delle premesse per valorizzare ed inserire in forma meritocratica anche le donne. Il tema della tutela delle fasce deboli e della parità sociale come substrato
necessario per una politica sociale ed economica. Il tema della digitalizzaione mediante la predisposizione di un piano di alfabetizzazione ed educazione digitale verso i cittadini, gli enti del terzo settore, le imprese e le pubbliche amministrazioni Il tema della sostenibilità ambientale e dell’adeguamento alle indicazioni della Comunità Europea».