Massafra: eletti presidente e vicepresidente del Consiglio comunale

Politica
visibility2358 - mercoledì 24 novembre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Da sinistra: Michele Bommino e Giancarla Zaccaro
Da sinistra: Michele Bommino e Giancarla Zaccaro © ViviWebTv

Ieri pomeriggio è avvenuta la prima seduta consiliare per la civica amministrazione di Massafra guidata dal riconfermato sindaco Fabrizio Quarto.

La massima assise cittadina, presieduta dal consigliere anziano Paolo Lepore, ha proceduto, dopo gli adempimenti di rito, quali la verifica delle condizioni di eleggibilità e compatibilità dei consiglieri, ad assistere al giuramento di “fedeltà alla Repubblica Italiana, alla Costituzione e alle Leggi dello Stato” del sindaco Fabrizio Quarto.

Michele Bommino, all’unanimità, è stato eletto presidente del Consiglio comunale e, nel suo intervento di saluto, ha rimarcato quanto sia importante il ruolo che andrà ad assolvere nel “luogo” del dialogo del confronto, presidio di libertà e di democrazia, così intriso di storia e di sacrifici. Per la nomina a vicepresidente del Consiglio, all’unanimità, è stata eletta Giancarla Zaccaro che ha sottolineato come “servire la comunità è un dono”.

«Ci impegneremo – ha continuato Zaccaro – per il bene della nostra città e per rimettere al centro la politica e i suoi valori».

Il Consiglio ha ricordato, con un minuto di silenzio, il prof. Franco Silvestri, recentemente scomparso e già amministratore di questa Città. Il sindaco ha dato comunicazione della composizione della nota Giunta comunale ed ha illustrato le linee programmatiche relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel solco di una continuità amministrativa che valorizzi e innovi il tessuto economico, culturale e sociale massafrese. Sette i focus-obiettivo attorno a cui si articolerà l’azione amministrativa perseguendo il Bene Comune: Massafra per la Bellezza, per la Natura e l’Ambiente, per il Lavoro, per gli Altri, per Produrre, per lo Sport, per l’Innovazione. Vari consiglieri sono intervenuti nel corso della seduta: Miraglia ha sottolineato il forte impegno per migliorare la città affinché diventi modello da prendere ad esempio. Francesca Laghezza, oltre a citare il Presidente Ciampi e l’appello ai giovani: “il futuro è vostro”, ha evidenziato il gioco di squadra per migliorare l’azione amministrativa a vantaggio dei cittadini. Il consigliere Baccaro ha auspicato una politica che possa entrare sempre più nel merito e nella risoluzione dei problemi; ha poi ricordato alcuni consiglieri scomparsi che oggi vedono sedere tra gli scanni loro congiunti. Gaia Silvestri, nel richiamare i principi di trasparenza e onestà, ha auspicato una politica al femminile come valorizzazione della donna. Annarita Laghezza ha affermato che elementi fondanti saranno il rispetto, il valore e i contenuti. Vincenzo Castronuovo ha parlato di compito difficile e al contempo ha invitato a collaborare. Francesco Cacciapaglia, il più giovane tra i consiglieri, si è offerto come punto di riferimento per le istanze dei giovani. Angelo Giannotta in modo chiaro ha evidenziato che gli obiettivi vanno direttamente collegati alle disponibilità finanziarie. Inoltre, sempre Giannotta, ha chiesto la costituzione di un gruppo di esperti in grado di concretizzare le varie possibilità offerte dal PNRR. Castiglia ha parlato di programma ambizioso, invitando a portare avanti anche i progetti dell’opposizione. Raffaele Gentile, oltre a porre la domanda sull’idea di città, ha parlato del “non voto” che fa “perdere” tutti. Teresa Errico ha ringraziato i colleghi per aver ricordato il proprio marito ed ha chiaramente detto che il percorso sarà affrontato con estrema chiarezza. Domenico Santoro ha chiuso gli interventi affermando che l’opposizione rappresenterà la sentinella e si è anche soffermato sulla pacificazione sociale e sulla attenzione ai bisogni. «Occorre – ha continuato Santoro – che siano messi a disposizione dei cittadini i servizi pubblici e che vi sia un recupero del decoro. Con 16 voti favorevoli e 7 astenuti sono state approvate le linee programmatiche».

Nominati i membri della Commissione Elettorale Comunale. Effettivi: Spinelli, Errico e Esposito. Supplenti: Pizzutilo, Cacciapaglia e Saverio Ramunno. La nuova Commissione Giudici Popolari sarà formata da Maria Rosaria Nardelli, da Saverio Ramunno e dal sindaco Quarto. Indicati i capigruppo consiliari: Maurizio Baccaro (Strada Maggiore), Francesca Laghezza (Con Quarto), Vincenzo Castronuovo (Puglia Popolare), Anna Rita Laghezza (PD), Angelo  Giannotta (Cittadino Protagonista), Giancarla Zaccaro (Fratelli d’Italia), Gaia Silvestri (Movimento 5 Stelle), Domenico Santoro (Domenico Santoro). Il consigliere Miraglia ha proposto di devolvere il gettone di presenza in favore di una ragazza che necessita di “importanti” cure.