Acquisizione di un’area, il Consiglio comunale di Massafra si riunisce

Politica
visibility1296 - mercoledì 15 maggio 2019
di Luigi Serio
Più informazioni su
Chiesa di Sant'Agostino
Chiesa di Sant'Agostino © Luigi Serio

Nel Consiglio comunale di oggi, a Massafra, si discuterà anche dell’acquisizione dell’area prospiciente la chiesa di Sant'Agostino.

Si tratta di un suolo di circa 5.600 mq tra via Muro e via delle Concerie, in cui nel 2004, durante i lavori di scavo per la realizzazione di un locale commerciale del privato con sovrastante area da attrezzare a verde e parcheggio da cedere al Comune, vennero alla luce dei reperti archeologici che bloccarono i lavori.

Le varianti progettuali imposte per la salvaguardia dei resti archeologici ed il maggior costo dell’intervento hanno sicuramente inciso nello scoraggiare la prosecuzione del progetto, sia da parte del proprietario che del Comune.

Attualmente l’area è oggetto di procedura esecutiva e di asta giudiziaria, che partirà il 30 maggio con un prezzo base di 12.103 euro (ribassato rispetto al valore di perizia stimato in 68mila euro), con offerta minima iniziale ammessa di 9.077 euro

L’acquisizione al patrimonio comunale consentirebbe di procedere ad una definitiva sistemazione urbanistica della zona e alla valorizzazione di un bene monumentale di grande pregio storico ed architettonico come la seicentesca chiesa barocca con annesso convento dedicati a Sant'Agostino.