Accesso alle spiagge libere: «Gugliotti se ci sei batti un colpo»

Politica
visibility1133 - lunedì 08 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Castellaneta Marina
Castellaneta Marina © Web

"Il 18 maggio abbiamo chiesto al Sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti, in vista dell’imminente inizio della stagione estiva, di programmare ed adottare linee guida per la libera fruizione delle spiagge libere. In attesa che l’amministrazione facesse la sua parte abbiamo avanzato 10 proposte per consentire a tutti i cittadini di continuare a fruire liberamente dell’intero arenile e chiesto la convocazione di un tavolo di confronto unitario. Nonostante le proposte e i suggerimenti utili per la collettività, specie in questo momento storico, prendiamo atto ancora una volta dell’atteggiamento di indifferenza da parte del Sindaco nei confronti dell’opposizione".

Ad incalzare l'Amministrazione su una questione che necessità di una imminente soluzione sono ancora una volta il consigliere Gianni Di Pippa, capogruppo consiliare PD, Agostino De Bellis, consigliere comunale M5S e Donatello Lemma portavoce Un’altra Città.

Il tema? Linee guida per regolamentare l'accesso alle spiagge libere.

"C’è bisogno di dire come stanno le cose per assicurare ai cittadini il diritto di essere adeguatamente informati - scrivono nella nota - per questo chiediamo al Sindaco Gugliotti di informare la cittadinanza su come intende affrontare la stagione turistica sia in merito all’accesso alla libera balneazione sia alla conseguente mobilità.

Abbiamo già espresso la nostra ferma contrarietà circa l’affidamento ai privati della gestione degli arenili comunali, proprio perché temevamo che il Comune di Castellaneta volesse seguire l'esempio negativo di altri Comuni affidando le spiagge libere ai gestori privati, continuando così la scellerata politica portata avanti in questi anni di privatizzare i beni comuni. Prendiamo atto del comunicato stampa del Sindaco Gugliotti che ha in qualche modo chiarito tale sospetto dopo l’intervista rilasciata dal primo cittadino a Studio100 TV il 31 maggio di lasciare libera la fruizione delle spiagge pubbliche, ma ancora non abbiamo compreso come intende organizzare e controllare il rispetto delle norme anticovid 19 a tutela dei turisti e bagnanti delle nostre coste, benché la stagione estiva sia ufficialmente iniziata il 25 maggio. Ad esempio, quante persone contemporaneamente potranno essere presenti o accedere in spiaggia? Il Sindaco, deve garantire la sorveglianza sulle spiagge e su tutto il territorio comunale del rispetto del distanziamento. Le nostre proposte sono sempre valide e in attesa di essere discusse e approfondite.

Gugliotti, se ci sei batti un colpo, la cittadinanza merita trasparenza e sicurezza".