«Spiagge sicure a Castellaneta Marina? Servizio sospeso e procedura di esclusione avviata»​

Politica
visibility5956 - venerdì 17 luglio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Castellaneta Marina dall'alto
Castellaneta Marina dall'alto © Felice Marco Monopoli

«Ci avevamo visto giusto quando qualche giorno fa avevamo sollevato la questione dell'affidamento del servizio di assistenza ai bagnanti e salvataggio per le 8 spiagge libere di Castellaneta Marina, sostenendo che la ditta affidataria, la Palumbo Allestimenti Srls di Laterza, non aveva i requisiti di capacità tecnica e professionale, come avere la disponibilità di personale in possesso di Brevetto MIP nei servizi di salvamento in mare oltre alla comprovata esperienza in materia di security e safety, requisiti richiesti dalla stessa stazione appaltante».

A parlare è Gianni Di Pippa: in un comunicato inviato alla stampa, il segretario del Partito Democratico di Castellaneta ha informato circa la sospensione dell'affidamento del servizio in questione.

«In data 14 luglio - ha spiegato Di Pippa -, il responsabile del Demanio Marittimo ha sospeso l'affidamento del servizio ed avviato il procedimento di esclusione della ditta aggiudicataria.

Infatti, da un supplemento di istruttoria il dirigente ha constatato che dall'oggetto sociale della società emerge una incongruenza tra le risultanze descrittive della professionalità dell’impresa e l'oggetto del contratto di appalto.

La Palumbo Allestimenti Srls di Laterza - ha continuato Di Pippa -, che si è aggiudicata la gara per un importo di 53.659,24 euro, ha per oggetto sociale le seguenti attività: commercio all'ingrosso di cartellonista e materiali pubblicitari e ideazione di campagne pubblicitarie. Inoltre, dalla documentazione prodotta in sede di gara emerge che la ditta non ha la disponibilità di personale.

Ricordiamo che l'operatore economico deve possedere i requisiti di capacità tecnico-professionale al momento della scadenza del termine per la presentazione dell'offerta, a pena di esclusione.

Il sindaco Gugliotti - ha proseguito il consigliere comunale - immaginava le spiagge di Castellaneta Marina come quelle della California, ma la realtà supera sempre l'immaginazione dei nostri amministratori.

Così - la dura chiosa di Di Pippa - quest'estate le spiagge libere della California possono attendere ed a causa del pasticciaccio prodotto dall'amministrazione comunale i cittadini si autogestiranno».