Imu e Tari, a Mottola nessun aumento

Politica
visibility228 - lunedì 03 agosto 2020
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
.
. ©

Niente aumento dell'Imu, l'imposta sulla proprietà immobiliare per chi possiede seconde, conserva caso e capannoni e nessun aumento della Tari, la tassa sulla spazzatura.

L'assessore al Bilancio Francesco Agrusti promette ai mottolesi un 2020 a tasso zero: infatti, nella seduta del 27 luglio scorso, il consiglio comunale ha approvato, tra le altre cose, le tariffe relative ai tributi locali che, per il terzo anno di fila, non subiranno variazioni sostanziali.

Tuttavia, ci sono importanti novità annunciate ai contribuenti: riguardo alla Tari, sono state confermate le agevolazioni in vigore e ci saranno ulteriori riduzioni alle attività commerciali, applicate solo quest'anno, a seconda dei giorni di chiusura forzata, per limitare l'impatto del Covid.

Inoltre, sono state introdotte riduzioni della parte variabile della tariffa in caso di componenti del nucleo familiare domiciliati fuori città, ed è stata aumentata dal 10% al 20% la riduzione in favore di coloro che dimostrino di far uso di compostiera domestica.

Il numero di agevolazioni cumulabili è passato da 2 a 3, le più favorevoli al contribuente, con un limite massimo di agevolazione complessiva pari all’80% del totale. Ovviamente, si potrà saldare la Tari in tre rate: la prima, a settembre; la seconda a novembre e l'ultima a gennaio 2021.

Per ciò che riguarda l’Imu, invece, è stato deliberato il differimento dei termini di pagamento, dal 16 giugno al 30 settembre, per molte categorie di immobili.

Nel frattempo, in municipio, l'assessore è di nuovo già alle prese con la calcolatrice: «Siamo a lavoro per programmare il prossimo futuro - dice Agrusti - in modo tale da continuare a non applicare nessun aumento sulle tasse comunali, nell'auspicio di venir definitivamente fuori dal periodo critico».

Andrea Carbotti