Regione Puglia, nasce la giunta Emiliano Bis

Politica
visibility1727 - giovedì 19 novembre 2020
di Luigi Serio
Più informazioni su
Donato Pentassuglia, l'unico tarantino
Donato Pentassuglia, l'unico tarantino ©

Dopo circa 2 mesi dalle elezioni, il governatore Emiliano vara la nuova giunta. E non mancano le sorprese.

Fuori dal governo regionale dopo 11 anni, 6 con Vendola e 5 con Emiliano, Loredana Capone, leccese ex assessore con delega a Turismo e Cultura, sostituita nell’incarico da Massimo Bray, già ministro nel governo Letta.

Per ora sono 9 gli assessori nominati, 2 gli esterni e 2 le donne.

La distribuzione territoriale delle nomine vede escluse le province Bat e Brindisi mentre le province di Taranto e Foggia hanno un solo rappresentante.

Ecco la nuova Giunta della Regione Puglia:

Raffaele Piemontese (eletto a Foggia, Pd, assessore uscente): vicepresidente con delega al Bilancio, Programmazione, Ragioneria, Finanze, Affari Generali, Infrastrutture, Demanio e patrimonio, Difesa del suolo e rischio sismico.

Massimo Bray (esterno, leccese): Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e impresa turistica.

Alessandro Delli Noci (eletto a Lecce, Con): Sviluppo economico, Competitività, Attività economiche e consumatori, Politiche Internazionali e commercio estero, Energia, Reti e infrastrutture materiali per lo sviluppo, Ricerca industriale e innovazione, Politiche giovanili.

Sebastiano Leo (eletto a Lecce, Popolari, assessore uscente): Formazione e Lavoro, Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale

Pier Luigi Lopalco (eletto a Bari, Con): Sanità, Benessere animale, Sport per tutti.

Anna Grazia Maraschio (esterna, leccese, in quota a Sinistra italiana): Ambiente, Ciclo rifiuti e bonifiche, Vigilanza ambientale, Rischio industriale, Risorse idriche e tutela delle acque, Pianificazione territoriale, Assetto del territorio, Paesaggio, Urbanistica, Politiche abitative.

Anna Maurodinoia (eletta a Bari, Pd): Trasporti e Mobilità sostenibile.

Donato Pentassuglia (martinese, 53 anni, in Consiglio Regionale dal 2005, eletto a Taranto, Pd): Agricoltura, Industria agroalimentare, Risorse agroalimentari, Riforma fondiaria, Caccia e pesca, Foreste.

Giovanni Francesco Stea (eletto a Bari, Popolari, assessore uscente): Personale e Organizzazione, Contenzioso amministrativo.

Resta una casella vuota, quella del Welfare, che il presidente Emiliano vorrebbe assegnare al Movimento 5 Stelle. A decidere potrebbe essere la piattaforma Rousseau, visto il disaccordo nel gruppo consiliare dei pentastellati. In caso di ingresso in maggioranza, favorita è la neo eletta foggiana Rosa Barone.