Basket, la Valentino Castellaneta pesca dalla serie A svedese: ecco Berkelund

Sport
visibility166 - giovedì 09 settembre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Samuel Berkelund
Samuel Berkelund ©

I venti nordici del mar Baltico soffiano in direzione Castellaneta e portano alla Valentino Basket un vero e proprio crack per la C Gold: la società si assicura per la stagione 2021/22 le prestazioni dello svedese Samuel Berkelund, ala forte di 203 cm, proveniente dalla massima serie svedese.

Berkelund, classe 97’, è un giocatore completo, abile sia dentro il pitturato che fuori: è un vero e proprio cecchino dalla lunga distanza, capace di esaltarsi nei momenti topici delle partite e rovesciarne gli equilibri. Oltre che dall’arco dei 6.75, Samuel sa giocare dentro il pitturato e sa leggere le situazioni a rimbalzo, grazie alle sue doti atletiche eccezionali.

Lo svedese ha esordito in Sweeden Basketligan (massima serie della Svezia) nel 2015-16 con il Sodertalje Kings. Nell’anno successivo è passato alla Jamtland, dove ha fatto registrare 3.5 Ppg. Nel 2018-19 in Romania – Division A ha giocato con la maglia dell’Athletic Constanta, dove è esploso nei play-off con 18 punti di media a partita, 11 rimbalzi e 3 assist. Nella stagione 2019-20 per lui l’avventura nella prima serie norvegese con il Gimle BBK dove ha viaggiato con 11 Ppg, 4 rimbalzi 3 e assist. E nell’ultima stagione il ritorno in Sweeden Basketligan, con i Sodertalje Kings, dove ha contribuito alla vittoria della regular season della massima serie svedese con 4.9 punti a partita e 4.4 assist.

Samuel può vantare anche esperienze nelle giovanili della nazionale svedese, avendo partecipato agli europei under 16, 18 e 20.

«Volevo provare qualcosa di nuovo – ha detto Berkelund – e ho sentito solo cose positive sulla Valentino Basket Castellaneta. Non conosco bene la C Gold, ma sono davvero emozionato e ovunque gioco voglio vincere. Sono un giocatore a tutto tondo e cerco sempre di fare ciò che è meglio per la squadra. Spero che tutti i fan possano essere lì e sostenerci, e spero di vederli presto sugli spalti!»