Volley: Security Fire cuore matto, battuta la Molinari Volley al quinto set

Sport
visibility286 - domenica 17 novembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Security Fire Castellaneta
Security Fire Castellaneta © Web

Torna a sorridere la Security Fire Castellaneta nella pool I.
Al termine di un'autentica maratona di oltre due ore, la compagine tarantina sbanca il PalaVesuvio di Napoli (2-3 con i seguenti parziali 22-25, 16-25, 25-22, 25-15, 15-17) e porta a casa due punti pesanti che la confermano stabile in piena zona permanenza in B2.
Il successo in terra campana, ottenuto con cuore, carattere e caparbietà, vale oro non solamente per la classifica, ma soprattutto per il morale della squadra in vista dei prossimi impegni stagionali.

SESTETTI DI PARTENZA – La Molinari Volley si affida alla diagonale Drozina-Ferrara, alle schiacciatrici Imbimbo e Favali, alle centrali Giaquinto e Spirito e, a completamento del sestetto di partenza, al libero Maggipinto.
La Security Fire, invece, si presenta al PalaVesuvio con Rodriguez in cabina di regia, Matichecchia opposta, Ragone E. e Caputo di banda, Piarulli e Pagliari al centro ed, infine, con Cofano a presidio del reparto arretrato.

CRONACA DEL MATCH – Pronti via, è subito grande equilibrio al PalaVesuvio: al lungolinea vincente di Caputo (13-14) fa seguito una diagonale imprendibile di Imbimbo (14-14). A rompere gli indugi è la Security Fire, brava a sfoderare dal cilindro un prezioso break con la chiusura in primo tempo di Pagliari e i due sigilli di Ragone E. (15-19). È ancora la schiacciatrice altamurana ad incrementare il vantaggio della truppa biancorossa (16-21), che conquista il primo set (22-25, diagonale potente di Caputo) respingendo gli agguerriti tentativi di rimonta avversari.
Alla ripresa delle ostilità, il sestetto tarantino non molla il pallino del gioco e continua a rastrellare punti con l’inarrestabile tandem Piarulli-Matichecchia (10-16). Le campane accusano il colpo e perdono ulteriore terreno, incassando il fendente centrale di Pagliari saggiamente ispirato da Rodriguez (14-22). A far calare il sipario sul secondo game è l’errore al servizio di Imbimbo, immortalato dal tabellone luminoso del PalaVesuvio con il definitivo 16-25.
Nella terza frazione di gioco, le due squadre si affrontano a viso aperto e senza esclusioni di colpi (12-12). Al break realizzato dal trio Rodriguez-Caputo-Ragone E. (13-16) fa seguito la rabbiosa replica della Molinari Volley guidata da Imbimbo (17-16). Trascinata dal pubblico di casa, il sestetto di Della Volpe prova a scappare via (20-17) e ci riesce grazie alla staffilata di Favali scagliata da zona 4 (23-19). Inutili i tentativi di rimonta di Caputo (23-22), il match si riapre sull’errore in fase di ricostruzione commesso dalla Security Fire (25-22).
Al ritorno in campo, la Molinari spinge forte sull’acceleratore e coglie di sorpresa una tramortita Security Fire (14-10). Il motore biancorosso fatica a ripartire mentre quello napoletano viaggia a mille all’ora, tra difese e attacchi vincenti (20-11). L’esperta palleggiatrice Drozina orchestra alla grande le sue compagne e le porta per mano al quinto set (25-15, errore al servizio di Rodriguez). Si va al tie-break.
Ritmi altissimi anche nel corso dell’ultimo atto della gara, al cambio di campo è la Security Fire in vantaggio per merito di una brillante Pagliari (7-8). Il nuovo sprint campano, però, ribalta nuovamente la situazione e porta a +2 la Molinari Volley (due aces di Ferrara, 12-9). Nel momento di massima difficoltà, le castellanetane serrano le fila, riescono a sgretolare il gap acquisito dalle padrone di casa (impeccabile il lavoro del muro biancorosso) e a giocarsi il tutto per tutto ai vantaggi (14-14). Nel momento chiave della battaglia, Ragone E. trasforma in oro le due super servitele alla perfezione da Rodriguez e dà il via ai festeggiamenti biancorossi per il terzo successo in campionato della Security Fire.

MOLINARI VOLLEY NAPOLI: Drozina 8, Ferrara 18, Imbimbo 17, Favali 7, Giaquinto 6, Spirito 13, Maggipinto (L). Panchina: Raucci, Lama, Padolino, D’Alessio, Fusco, Lanzetta. All. Della Volpe.

SECURITY FIRE CASTELLANETA: Rodriguez 5, Matichecchia 13, Ragone E. 19, Caputo 15, Piarulli 13, Pagliari 11, Cofano (L). Panchina: Marasco, Cacciapaglia, Cillo, Spada, Dettoli, Amendola, Falchi. 1° All. Ironico. 2° All. Mutasci.

ARBITRI: Fabio Paris e Danila Esposito

IMPIANTO DI GIOCO: PalaVesuvio di Napoli

PARZIALI SET: 22-25, 16-25, 25-22,25-15, 15-17

NOTE: Aces: Napoli 7, Castellaneta 3. Errori in Battuta: Napoli 11, Castellaneta 12. Muri: Napoli 6, Castellaneta 10.