Ex Enaoli di Castellaneta Marina, arriva la Protezione civile

Attualità
visibility2325 - martedì 10 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Foto di gruppo
Foto di gruppo ©

Nella sede dell'ex Enaoli di Castellaneta Marina prende forma la nuova casa della Protezione civile.

Qualche giorno fa ha avuto luogo la cerimonia di consegna delle chiavi della struttura, utilizzata solo in parte per ospitare la "Sala operativa territoriale", in base all'accordo tra Comune e Regione.

La nuova centrale, che si unirà a quelle già presenti di Foggia, Barletta e Campi Salentina, sarà attiva su tutto il territorio provinciale e costituirà un punto di riferimento per la logistica regionale e il volontariato.

Il progetto di portare la Protezione civile nella marina è stato innescato da un'idea dal consigliere comunale Maria Terrusi, poi approvato dalla giunta e dal consiglio comunale.

Tuttavia, bisognerà aspettare la prossima estate per i primi uomini all'opera: sono necessari alcuni lavori per un totale di un milione e mezzo di euro, dei quali si farà carico la Regione.

«Quando il sindaco Gugliotti mi conferì la delega alla Protezione civile - ha spiegato l'avvocato Terrusi - pensai a costruire qualcosa che potesse restare nel tempo, che potesse incidere positavamente sulla nostra comunità.

Qualcosa che, in questo caso, potesse servire a tutelare il nostro territorio da eventi calamitosi che rendono fondamentale la presenza della protezione civile nella marina. Oggi, finalmente, sono felice di averla realizzata».