Covid a Mottola, vaccini e contagi: tutto ciò che c'è da sapere

Cronaca
visibility1503 - venerdì 19 febbraio 2021
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
L'ambulatorio vaccinale di Mottola
L'ambulatorio vaccinale di Mottola ©

Partono venerdì prossimo le vaccinazioni degli ultraottantenni mottolesi.

Per questa prima fase, le somministrazioni sono previste solo negli ospedali, dove la conservazione delle fiale è possibile nei maxi frigo che vanno a meno 80 gradi.

Due sale del presidio territoriale di assistenza sono state adibite ad ambulatorio vaccinale: qui ogni venerdì, giorno dedicato alle somministrazioni, arriveranno i nonni che si sono prenotati in farmacia, al telefono o tramite la piattaforma dedicata.

Come ha confermato il sindaco Giampiero Barulli, ci sono circa 1140 mottolesi di questa fascia d'età (compresi i nati nel 1941), ma non si conosce il numero esatto di prenotazioni.

Il Comune di Mottola ha offerto la massima disponibilità all'azienda sanitaria: sotto il profilo logistico e organizzativo, infatti, parteciperanno anche squadre di volontari.

Sotto a chi tocca anche a scuola: è arrivato il turno di insegnanti, collaboratori e personale degli istituti mottolesi. I presidi hanno già trasmesso tutti i dettagli alle autorità sanitarie competenti e in queste ore stanno organizzando i calendari.

Il sindaco ha riportato anche i dati dell'ultimo bollettino: stabile il numero dei contagiati (circa un centinaio), forse con qualche unità in meno rispetto all'ultimo aggiornamento di domenica 14 febbraio, quando il bilancio segnava 105 contagiati.

«Molte di queste situazioni - sottolinea il primo cittadino - riguardano concittadini già alla seconda o terza settimana di positività, quindi è presumibile un costante calo dei numeri nei prossimi giorni».

Andrea Carbotti