ARRESTATI ALTRI DUE RESPONSABILI DELLA RAPINA A MANO ARMATA DELLO SCORSO NOVEMBRE

Cronaca
visibility103 - mercoledì 27 giugno 2018
di La Redazione
Più informazioni su
ARRESTATI ALTRI DUE RESPONSABILI DELLA RAPINA A MANO ARMATA DELLO SCORSO NOVEMBRE
ARRESTATI ALTRI DUE RESPONSABILI DELLA RAPINA A MANO ARMATA DELLO SCORSO NOVEMBRE © n.c.

I Carabinieri di Castellaneta hanno arrestato un 45enne di Cassano Murge ed un 56enne di Brindisi, responsabili di rapina, sequestro di persona, tentato omicidio e detenzione di arma da fuoco, in concorso con un altro soggetto arrestato in flagranza per il tentativo di rapina avvenuto il 29 novembre scorso all’interno di un’azienda agricola di Castellaneta.

I fatti risalgono alla seconda serata di mercoledì 29 novembre 2017: una banda di malviventi fece irruzione in una masseria castellanetana armata di fucili e pistole. I rapinatori, un gruppo di almeno 5 persone, agirono a volto coperto: immobilizzarono e sequestrarono per alcuni minuti parte della famiglia, proprietaria dell'azienda agricola sita in contrada Trio Primo (nel territorio di Castellaneta, ai confini con quello di Gioia del Colle) sottraendo denaro, provento dell'attività.

Sul posto intervennero i Carabinieri della Compagnia di Castellaneta che, dopo un breve conflitto a fuoco, riuscirono ad individuare ed arrestare uno dei rapinatori (ferito ad un gluteo) e a recuperare la refurtiva. CLICCA QUI PER RILEGGERE LA NOTIZIA

Le indagini, però, sono continuate senza sosta fino alla svolta di questa mattina: i militari di Castellaneta, infatti, hanno raccolto gravi indizi inerenti alla presenza dei due arrestati di oggi in momenti compatibili con l’evento criminoso nel luogo dove è stata rinvenuta l’autovettura in uso al primo rapinatore. Per questo, i due sono stati arrestati e dopo le formalità di rito, trasferiti nel carcere di Taranto.

Redazione ViViCastellaneta