Fine anno col botto per l'Istituto "Manzoni" di Mottola

Cronaca
visibility414 - giovedì 13 giugno 2019
di Andrea Carbotti
Più informazioni su
Uno scatto dal concerto di fine anno
Uno scatto dal concerto di fine anno © Oreste Francesco Martinelli

Una caterva di iniziative per concludere in bellezza l'anno scolastico.

È questo quanto messo a punto nelle ultime settimane dall'Istituto "Manzoni" di Mottola, che ha partecipato e vinto concorsi, ne ha organizzati di nuovi, si è esibito in concerti e con i suoi alunni ha cercato di dare sempre il meglio.

Innanzitutto un secondo posto "ex-aequo" nella "sezione juniores" per la classe 3^F, che ha partecipato al concorso nazionale indetto da "Toponomastica Femminile" proponendo di intitolare la "rotonda" di Mottola, già belvedere Sansonetti, al premio Nobel Rita Levi Montalcini. L’Istituto “Manzoni”, per la cronaca, non è nuovo a proporre intitolazioni al femminile, con la pineta dedicata alla medica e politica Teodolina Casamassima e alla vittima di mafia Renata Fonte, per la quale si attende ancora l'inaugurazione ufficiale.

Partecipazione di successo anche quella alla quarta edizione del concorso “E mi sovvien … Leopardi”, indetto dall'omonima associazione mottolese. A sbaragliare la concorrenza, stavolta, ci hanno pensato Michele Romanelli, che si è classificato primo con la poesia "A Giacomo" e Angelo D'Elia, che ha ricevuto una segnalazione con "Polverosa Armonia". La serata, presentata dalla presidente Rita Colucci, è stata animata dalla musica degli studenti del corso a indirizzo musicale e dei docenti Giuseppe Latorrata e Vincenzo Barulli.

E per concludere in musica, l'11 giugno scorso nella "Sala Imperiale" dell'hotel "Cecere" di Mottola ha avuto luogo il concerto finale della "Grande Orchestra", introdotto dai saluti del sindaco Barulli e presentato da Antonello Giasi.

Nell'occasione si sono esibiti gli alunni del corso a indirizzo musicale e del coro della "Manzoni", diretti magistralmente dai docenti Vincenzo Barulli, Giuseppe Latorrata, Michele Libraro, Gabriele Sponsale e Angela Semeraro. La scaletta prevedeva l'esecuzione di arrangiamenti originali di alcuni brani, in una sala gremita di amici e parenti. La conclusione è stata affidata al dirigente scolastico Nicola Latorrata.

Tra i momenti clou della serata, l'intervento della presidente dell'associazione socio-culturale "Mahal", Angela Filomena, che ha donato all'Istituto un defibrillatore, oltre alla premiazione del concorso "La logica... del cuore", voluto dalla famiglia Lupoli in memoria della dirigente scolastica Anita, scomparsa un anno fa. La partecipazione al concorso è stata riservata agli studenti della scuola secondaria di primo grado e ha voluto rappresentare una forma di riconoscimento al merito scolastico, indirizzato a coloro che si sono particolarmente distinti nelle discipline matematiche.

I premi sono stati consegnati dal fratello della dirigente, Leonardo Lupoli, dal calciatore Nicola Legrottaglie e dal capitano della compagnia di Massafra Nicola Leone, rispettivamente ad Aurelia Losito per le classi prime, a Gaetano Scarano per le classi seconde e a Francesco Colacicco per le classi terze.

Andrea Carbotti